Home Fatti e Rifatti (video Striscia) Vip Carla Bruni rifatta : ritocchini a zigomi e labbra

Carla Bruni rifatta : ritocchini a zigomi e labbra

141
0

Insieme a Monica Bellucci è una delle nostre ambasciatrici di bellezza in Francia (e nel resto del mondo), ma ormai sono anni che Carla Bruni fa discutere. Quella dell’ex modella torinese è una bellezza ancora in grado di colpire e coinvolgere, anche se i dubbi sulla sulla naturalità del suo aspetto fisico, a cominciare dal viso, sono molti e nonostante alcune sue interviste sull’argomento, sono anche rimasti nel tempo.

Carla Bruni viso rifatto

Carla Bruni da più di trent’anni è un’icona di bellezza riconosciuta ovunque, anche perché ha cominciato a lavorare come modella nel periodo d’oro delle sfilate e degli stilisti e grazie alla sua classe oltre che al suo aspetto fisico, è diventata una vera icona al pari di Naomi Campbell e Claudia Schiffer.
Il tempo però su di lei, così come sulle altre colleghe di passerella, ha avuto degli effetti che in qualche modo Carla ha cercato di combattere, come è normale per una donna. Ancora di più per una come lei che anche quando si è ritirata dalle passerelle ha continuato comunque a rimanere sotto gli occhi dei riflettori, prima come cantante e poi dal 2008 come compagna e successivamente moglie dell‘ex presidente francese Sarkozy.
Tutti impegni che l’hanno spesso portata ad avere impegni in pubblico e la sua trasformazione nel tempo sembra chiara, perché lo testimoniano anche le immagini televisive e le foto della Bruni che sono di dominio pubblico.
Se, in effetti, Carla negli anni non ha mai pensato di modificare alcune sue caratteristiche, come il seno che non ha mai fatto ritoccare, il viso invece non sembra corrispondere al suo naturale invecchiamento.
Sono molti quelli che hanno accostato la parola botox alla splendida ex modella italiana. Nel 2007 ad esempio, quando ancora non aveva sposato il suo attuale marito, la rivista ‘Lifestyle Magazine’ aveva intervistato un noto visagista che aveva svelato il segreto di bellezza della ‘prémiere dame’: un gel al botulino biologico in grado di far sparire le rughe in maniera naturale e senza nessun rischio per la salute.
Più in generale però i dubbi sull’aspetto fisico di Carla Bruni si sono moltiplicati nel tempo e portano tutti ad un’unica spiegazione. Non sembra essere tutto merito suo o eventualmente di chi la trucca.
Da qualche anni infatti la donna presenta degli zigomi altissimi, innaturali per una persona normale, delle labbra molto più piene rispetto alle foto di quando era giovane e degli occhi che puntano sempre di più verso le orecchie, come se a forza di tirare in su la pelle non ci fosse più spazio nella sua faccia per far entrare tutto. E basta prendere una foto di fine anni Novanta con una di adesso per accorgersi della differenza.

Carla Bruni ha rifatto il naso a 16 anni

Poco prima di festeggiare il Natale del 2017 Carla Bruni ha computo 50 anni, età nella quale ogni donna può fare anche un bilancio della sua vita e dei risultati ottenuti. In particolare ne ha parlato con il settimanale ‘Io Donna’, smentendo alcuni luoghi comuni che giravano sul suo conto, anche in Italia.
Ad esempio ha sottolineato con forza che anche in Francia continuava a farsi chiamare Carla e non Carlà, con l’accento sulla finale, e non era affatto una snob, una con la puzza sotto il naso come invece si potrebbe pensare. Ma soprattutto non si sentiva una donna forte: “I 50 anni non sono un’età divertente – aveva detto – perché squilibrano quanto l’adolescenza: cambiano gli ormoni, c’è maggior fragilità fisica ed emotiva. E poi mi danno fastidio le rughe… Amen: meglio invecchiare che avere una faccia strana».
A quel punto la domanda era venuta naturale: non aveva proprio nulla da dichiarare sul suo aspetto e sulle eventuali modifiche apportate con il tempo? Una piccola ammissione la Bruni allora l’aveva fatta: “Mi sono rifatta il naso a 16 anni. Punto. Per la pelle, parecchi laser e non prendo il sole. Ginnastica, cercare di non fumare, non bere, non mangiare… Insomma, una noia!”.
Sul resto invece non aveva voluto commentare, anche se conosce benissimo lei per prima le chiacchiere che circolano sul suo conto da molti anni e che vengono puntualmente rilanciate dai portali di gossip oltre che dalle riviste di moda e di costume. Carla dice di essere tutta naturale, nasino a parte, ma voi le credete?

Dalle passerelle al Palazzo, la vita di Carla Bruni

Carla Gilberta Bruni Tedeschi, come è all’anagrafe, o più semplicemente Carla Bruni è nata a Torino il 23 dicembre del 1967 e fino all’età di otto anni ha vissuto in provincia di Torino prima di emigrare con la famiglia, appartenente all’alta borghesia cittadina, a Parigi per il timore del padre che potessero essere oggetto di sequestri negli anni del terrorismo in Italia.
Da lì la giovane Carla ha cominciato a diventare una cittadina del mondo, bellissima e indipendente. Si è iscritta alla Sorbona dopo il diploma ma a 19 anni ha deciso di abbandonare gli studi per fare la modella tempo pieno e i fatti le hanno dato ragione. In poco tempo è diventata un simbolo sfilando per le più celebri Case di moda, da Christian Dior a Versace passando per Paco Rabanne, Yves Saint-Laurent, Chanel e Karl Lagerfeld.
Il suo primo grande amore noto è stato Raphaël Enthoven, noto professore di filosofia, che è anche il padre del suo primo figlio, Aurélien (nato nel 2001). Sono quelli gli anni in cui decide di dare spazio alla sua vena musicale (eredità del padre che era un compositore e direttore d’orchestra). E comincia una carriera parallela come cantautrice con un certo successo.
Nel 2007 la nuova svolta: la sua relazione con il Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, da poco separato diventa ufficiale e i due si sposano nel febbraio dell’anno successivo diventando poi genitori di Giulia nel 2011.
In un’intervista di qualche tempo fa, Carla Bruni parlava così del suo rapporto con il marito: “Sono ancora così attratta dal mio uomo e credo che anche lui sia attratto da me, lo spero dopo dieci anni insieme. Credo che sia importante essere molto attratti dalla persona con cui si è sposati, perché quando non c’è più desiderio e quando non c’è più mistero, si ha la tentazione di tradire e di mentire e poi inevitabilmente finisce”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here