Home Fatti e Rifatti (video Striscia) Vip Giacomo Urtis , il chirurgo che si è rifatto addome e viso

Giacomo Urtis , il chirurgo che si è rifatto addome e viso

922
0

Nel mondo dello spettacolo è diventato famoso per essere il “chirurgo estetico delle star“, celebre per i suoi ritocchi su personaggi come Nina Moric e altri vip in voga nel panorama odierno. Giacomo Urtis, però, ha deciso di intervenire su se stesso, arrivando ad ottenere un corpo perfetto, al pari di quello di un atleta.
I risultati di questa impresa, si sono potuti vedere sulla sua pagina Instagram, in una foto che mostra l’incredibile trasformazione. Il prima dell’intervento, confrontato con il dopo è davvero icredibile: Urtis si mostra oggi con un fisico tonico e scolpito, con muscoli in vista e zero grasso. Lui stesso spiega tutti i dettagli commentando la sua foto:

Finalmente dopo 30 giorni eccomi! Il risultato che volevate vedere col sistema sculturamuscolare, corpo magro e scolpito senza protesi, mediante intervento chirurgico, ovvio che in palestra bisogna sempre andare; le zone trattate: bicipiti, tricipiti, deltoidi, pettorali, addominali six pack , addominali obliqui, fianchi, schiena, glutei e cosce”.
Subito dopo l’operazione, era stato intervistato da Selvaggia Lucarelli; a lei aveva spiegato di essersi sottoposto a un trattamento di liposuzione davvero estremo:

Giacomo Urtis cosa si è rifatto


Mi sono fatto asportare ben 9 litri di grasso in eccesso. Mi sono rifatto tutto. Ho escluso dall’intervento chirurgico solo la testa e le mani. Ora ho un corpo scolpito in ogni suo singolo muscolo. È una tecnica medica nuova che arriva dal Sud America e ho voluto sperimentare a mo’ di cavia sul mio corpo prima di proporla ai mie clienti. Ora ho bicipiti, tricipiti, addominali, pettorali e braccia senza nemmeno un residuo di materiale lipidico. Mi sono fatto rimodellare anche il ‘lato B’, ho scelto una forma ‘a diamante’ che ricorda quella dei ballerini brasiliani di samba”.

Recentemente ha preso parte al programma “#Cr4 – La Repubblica delle donne’, dove è stato invitato dal conduttore Piero Chiambretti per parlare di chirurgia estetica; è apparso in studio con il viso gonfio ed una grossa fasciatura intorno al volto. Il risultato di un lifting, ossia un intervento studiato per ringiovanire il viso. E gli altri ospiti sono rimasti a bocca aperta.

“Ammetto che non mi riconosce più l’i-phone. Infatti metto il codice adesso”, ha ammesso Urtis, per poi spiegare al pubblico che ci vorrà ancora qualche settimana prima che la faccia si sgonfi ed assuma un aspetto ordinario. “Gli americani – ha proseguito – dicono che il primo lifting va fatto a quarant’anni, poi il secondo a sessanta, così si rimane sempre con la stessa faccia”.

Giacomo Urtis vip rifatti

Lo stupore degli ospiti della trasmissione non a tardato ad arrivare: “Adesso deve cambiare anche la carta di identità, perché non è piu lui”, ha scherzato Chiambretti. Schietta come sempre, poi, Alda D’Eusanio, che ha affondato il colpo: “Ma come ca**o ti viene in mente di farti vedere così? – ha poi proseguito – Tu esci e vai in televisione e ti mostri come un piccolo mostriciattolo. Altrettanto dura Lory Del Santo: “Giacomo spesso a cena a casa mia a Milano, gli ho sempre detto che è un bell’uomo ma oggi non potrei dire lo stesso”. Ma Chiambretti lo difende: “Giacomo è uno che si prende la responsabilità delle proprie azioni, apprezzo che sia venuto anche così”.

Dalla sua, Giacomo, ogni volta che si è trovato a parlare di chirurgia estetica, anche nel corso di interviste ha riasciato anche dichiarazioni circa il suo mestiere: “Il chirurgo plastico, complici i media e una famosa serie televisiva, è diventato una specie di eroe, un modello di riferimento nella nostra società, che permette di trasformare in bello ciò che è antiestetico”. “Io consiglio di passare dal medico estetico due volte l’anno per fare iniezioni di vitamine, botox e filler, che servono per mantenere la pelle giovane. Poi, ci sono una marea di trattamenti, tipo fili, per distendere la pelle e tonificarla, ma c’è anche la terapia biofotonica, che ringiovanisce la pelle, peeling e altri trattamenti importanti. Poi, nei casi di cedimento del collo, braccia e altro bisogna intervenire chirurgicamente. Spesso si interviene per rifare alcuni tratti somatici: mento sfuggente, naso, orecchie e glutei”

Giacomo Urtis ha partecipato anche all’Isola dei famosi; anche in quel caso l’ex naufrago si era presentato in studio con gli altri concorrenti e, dopo qualche minuto dall’inizio della puntata, i telespettatori non hanno potuto far altro che notare un particolare sul suo volto.

Giacomo Urtis addome, denti, viso

Come abbiamo potuto vedere il chirurgo dei vip non ha mai nascosto o negato di essere ricorso alla chirurgia estetica per migliorare il suo aspetto fisico e dopo essersi rifatto gli addominali, il naso e la bocca, Urtis è intervenuto anche sui denti.

L’ex naufrago si è presentato in studio con un sorriso luminosissimo che ha attirato l’attenzione della telecamere e del pubblico. Ma cosa c’era dietro a questo sorriso luminoso? Un apparecchio mobile chiamato Grillz che gli ha donato denti d’oro da 24 karati.

Questo oggetto, negli anni scorsi, ha spopolato tra i vip americani tra cui Rihanna e Madonna. E ora anche Giacomo Urtis lo ha fatto suo.

La preziosa trovata del chirurgo Urtis aveva incuriosito il pubblico a tal punto da fare richieste esplicite circa il costo di quell’oggetto per i denti.

Tra le sue altre dichiarazioni spiccano quelle relativa agli uomini che decidono di ricorrere come lui a degli interventi estetici quasi radicali: “I clienti maschi che si rivolgono al chirurgo estetico sono arrivati al 40 per cento, quindi una richiesta altissima da parte degli uomini: si rifanno spesso le addominali e il naso. Inoltre, gli uomini ricorrono spesso alla liposuzione per rimodellare le maniglie dell’amore, la pancia e altro. Noi facciamo l’“Alipo 4-D”: è un’esclusiva in Italia, dove modelliamo il corpo come ho fatto io. Si disegnano addominali, cosce e sedere: grandi risultati senza diete estenuanti”.

Chissà quali nuove frontiere ci aspettano, una cosa è certa nel caso di Giacomo Urtis; non possiamo dire che non abbia testato sul suo stesso corpo l’effetto della chirurgia, prima di applicarla ai suoi pazienti. In questo caso lui stesso è la prova vivente di quello che è il suo lavoro e i suoi clienti da questo punto di vista possono sicuramente stare tranquilli.

Articolo scritto da Luca Donati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here