Home La cura del corpo Massaggio drenante : cos’è e come funziona

Massaggio drenante : cos’è e come funziona

11
0

Rispetto al passato, negli ultimi anni la pratica del massaggio drenante ha avuto una diffusione sempre maggiore.

Si tratta di un trattamento che nonostante la sua apparente semplicità, può portate molti benefici.

In particolare il massaggio drenante ha dei benefici riconosciuti e ci sono alcuni casi in cui è particolarmente indicato.

Ad esempio nei casi di ritenzione idrica, in particolare nelle gambe, il massaggio drenante porta dei vantaggi.

Riduce anche la cellulite, ma non si pratica solamente alle gambe; anche sul viso e sull’addome.

La cellulite è un problema che si registra quando lo stile di vita non è molto corretto e può provocare questo problema.

Vita sedentaria, alimentazione disordinata e scarsa idratazione sono alcune delle cause principali.

Il primo passo da fare quindi è sicuramente quello di correggere questi aspetti, insieme a una serie di trattamenti di massaggi drenanti.

Il massaggio drenante aiuta a risolvere i problemi di ritenzione idrica, oltre a portare tanti altri benefici per tutto il corpo.

Infatti aiuta ad espellere tutte le tossine che accumuliamo durante la giornata e in generale tutte quelle prodotte ogni giorni dal nostro organismo.

Sicuramente, trattandosi comunque di una pratica manipolatoria, prima di sottoporvi a questo tipo di trattamento, vi suggeriamo di consultare il vostro medico di famiglia.

Prima di iniziare la sedute di massaggio è bene assicurarsi delle proprie condizioni di salute.

Ci sono alcune persone che potrebbero avere degli effetti indesiderati, se si sottopongono al massaggio drenante.

Pensiamo a tutti quei soggetti che hanno la pressione alta o alle donne in periodo mestruale.

In questo ultimo caso è bene non fare il massaggio drenante in quei giorni; a parte questi e pochi altri casi, questo trattamento porta sempre dei benefici.

Un altro degli effetti positivi sull’organismo è il miglioramento della circolazione del sangue.

L’effetto del massaggio si fa sentire sugli strati della pelle che sono sotto quelli principali, ma non si sente a livello dei muscoli.

Massaggio drenante alle gambe, come funziona

Le gambe spesso sono la prima parte del nostro corpo che risente dello stress e del gonfiore provocato dalla ritenzione idrica.

Questo trattamento può tenere sotto controllo questi problemi, senza farli aggravare oltremodo.

Con il massaggio, le gambe drenano meglio i liquidi accumulati e si sgonfiano; questo tipo di massaggio si può fare anche sul viso e sulla parte addominale.

Spesso gli effetti benefici del massaggio drenante vengono sottostimati, mentre invece permettono di risolvere molti problemi.

Inoltre essendo delle pratiche relativamente semplici, se ne possono trarre i benefici modo facile e immediato.

Anche sulle braccia si può fare e da molti benefici, a partire dalla riduzione della cellulite.

I massaggi drenanti vanno a contrastare gli effetti dei stili di vita che a volte portano problemi di vario genere.

Gli effetti dei massaggi si sentono meglio se vengono utilizzate delle creme, che facilitano il movimento delle mani.

Nel caso delle gambe, si inizia a massaggiare la parte alta, andando a scendere, facendo dei movimenti circolari.

Il massaggio drenante si può fare presso le strutture preposte, oppure in casa; in questo frangente, per le prime sedute fate un massaggio leggero.

Successivamente, quando avete acquistato più dimestichezza, potete aumentare l’intensità, partendo dalle gambre fino ai polpacci.

I movimenti circolari durante il massaggio si fanno sempre dall’alto verso il basso; nella prima parte del massaggio applicate una leggera pressione.

Serve per riscaldare la parte interessata e sciogliere i liquidi, per migliorare la circolazione; nella fase successiva si aumenta l’intensità.

Oltre alle creme potete utilizzare degli oli, che consentono una buona libertà di movimento durante il massaggio.

L’importante nelle prime fasi è non forzare nei movimenti; le stesse modalità si applicano anche all’addome.

In questo caso bisogna usare l’accortezza di non fare il massaggio vicino ai pasti e aspettare qualche ora.

In questo modo il risultato è ottimale e non si rischia di subire quei fastidi che possono insorgere se si fa il massaggio durante la fase digestiva.

Massaggio drenante all’addome

Anche in questo caso è consigliabile usare delle creme o oli adatti ai massaggi; si inizia effettuando del movimenti circolari sul ventre.

Gli stessi movimenti devono essere fatti nella zona della costole; successivamente si passa alla parte centrale.

In questa fase si fanno dei movimenti dall’alto in basso, lentamente e senza fare troppa pressione.

Il massaggio prosegue utilizzando tutt’e due le mani nella zona dell’ombelico, aumentando leggermente la pressione.

Nella fase finale, si torna nella zona alta della pancia, massaggiando con dei movimenti circolari, con il palmo della mano.

Il massaggio drenante su può fare anche sul viso e aiuta a distendere la pelle dalle tensioni accumulate durante la giornata.

Prima di arrivare al viso, si parte dal collo, con dei piccoli movimenti circolari, dal basso verso l’alto.

Siate delicati e disegnate dei piccoli cerchi con le dita, in senso orario; successivamente salite fino a sotto il mento.

Proseguite arrivando alle orecchie, per poi scendere di nuovo nella parte bassa del collo; poi passate alla mascella.

Fate dei movimenti circolari anche vicino alla bocca, sulle guance e sui zigomi; la parte finale prevede un leggero sopra e sotto gli occhi.

In questo caso il movimento è in orizzontale e non più circolare; la seconda parte del massaggio prevede il percorso al contrario.

Una delle caratteristiche del massaggio drenante e che gli effetti positivi non si vedono subito.

Ci vuole del tempo e la pazienza di fare diverse sedute, ma alla fine sarete soddisfatti dei benefici.

È necessario ritagliarsi del tempo da dedicare al massaggio drenante, che ci consenta di farlo nei modi e nei tempi giusti.

Dopo qualche tempo noterete i miglioramenti della circolazione e della ritenzione idrica, sgonfiandovi nelle parti interessate.

Anche nel caso della cellulite, gli effetti benefici del massaggio drenante sono riconosciuti, seppur in tempi più lunghi.

Massaggio drenante quante volte a settimana

Il massaggio drenante, per avere degli effetti soddisfacenti dovrebbe essere fatto almeno due volte a settimana.

Questo è il punto di partenza, per poi aumentare la frequenza anche a tre o quattro volte, in base alle vostre esigenze.

Suggeriamo di fare una doccia calda dopo il massaggio, che aiuta a distendere la pelle e rilassare i muscoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here