Home La cura del corpo Come riattivare la circolazione sanguigna

Come riattivare la circolazione sanguigna

132
0

Prima di scoprire come riattivare la circolazione sanguigna, vediamo quali sono i segnali che indicano problemi di circolazione:

  • Formicolio costante agli arti inferiori o superiori:
  • Sensazione di essere punte da aghi sulla pelle;
  • Intorpidimento di gambe e braccia e perdita di sensibilità;
  • Mani o piedi freddi;
  • Crampi alle estremità;
  • Mal di testa e capogiri;
  • Unghie fragili;
  • Prurito;
  • Vene varicose;
  • Difficoltà nel camminare.

 

Come riattivare la circolazione sanguigna: è il momento di intervenire

Se avvertite anche solo uno di questi sintomi, allora è arrivato per voi il momento di intervenire.

Tutte queste ‘sensazioni’ sono un campanello d’allarme per ‘informare’ il vostro corpo che il flusso sanguigno non raggiunge perfettamente tutti i tessuti e le cellule delle estremità, quindi non arrivano correttamente neanche ossigeno e sostanze nutritive.

Il problema della cattiva circolazione prolungato nel tempo porta guai perché il sangue trascina con sé le tossine, le scorie, di conseguenza il malfunzionamento del flusso sanguigno non consente di eliminare sostanze che vanno assolutamente eliminate.

 

Come riattivare la circolazione sanguigna: cambiate stile di vita

Se dovessimo dare una sola risposta alla domanda “Come riattivare la circolazione sanguigna” diremmo, senza dubbio: “Migliorate il vostro stile di vita” con un trattamento combinato.

Tanto per cominciare, seguite un’alimentazione sana ed eliminate il più possibile dal vostro menu il sale ed i grassi saturi.

Il sale trattiene acqua nel corpo aumentando la pressione venosa e rallentando la circolazione sanguigna.

I grassi saturi aumentano la viscosità del sangue influendo negativamente sulla circolazione.

Smettete di fumare, assumete alcol con discrezione, fate attività fisica almeno 3 volte alla settimana (dalla camminata di 40 minuti alla bicicletta, dal nuoto alla ginnastica).

Indossate indumenti comodi, non troppo aderenti, calzate scarpe comode ed evitate le basse temperature.

 

Una sana alimentazione

Tra le prime strategie che insegnano come riattivare la circolazione sanguigna, ritroviamo un regime alimentare sano. Cosa si intende per dieta sana?

Una dieta ricca di vitamina C (agrumi, fragole, anguria, melone, pomodori, spinaci, prezzemolo, peperoni), vitamina E (ortaggi a foglia verde, germe di grano, lievito di birra), oli contenenti vitamina E ed Omega 3 (olio di noci, sesamo, mandorle, oliva).

Per attivare la circolazione, si consigliano anche pesce azzurro, ananas e tuorli d’uovo.

Il peperoncino è ottimo per attivare la circolazione.

 

Come riattivare la circolazione sanguigna: i rimedi naturali

Oltre alla dieta, assumere determinate sostanze naturali può essere di grande aiuto per la circolazione sanguigna.

Il succo di Aloe vera al 100%, per esempio, può essere applicato su gambe e braccia oppure potete berne 3 cucchiai lontano dai pasti.

Mangiate aglio, bevete molta acqua e tisane a base di erbe (zenzero e achillea, timo, passiflora, vischio, equiseto, ginkgo biloba, salvia, rosmarino).

Applicate localmente impacchi di argilla oppure oli essenziali massaggiando gambe, braccia, piedi, mani: un ottimo mix è costituito da olio essenziale di lavanda, olio di mandorle e di cocco.

Bagnare o immergere mani e piedi in acqua calda e pepe o radice di zenzero tritata oppure menta fresca e rosmarino sono un toccasana per attivare la circolazione sanguigna.

Anche la doccia alternata (calda/fredda) funziona: l’acqua calda dilata le vene e l’acqua fredda, per contrasto, le restringe accelerando così la velocità del flusso sanguigno.

Oltretutto, è stato scientificamente dimostrato che il contatto con l’acqua fredda migliora il sistema immunitario, ha un effetto diuretico, potenzia il metabolismo e previene la comparsa di vene varicose.

 

Come riattivare la circolazione sanguigna: accorgimenti

Per favorire la circolazione sollevate le gambe oppure provate ad indossare calze a compressione graduata che favoriscono il ritorno venoso del sangue dalle estremità al cuore.

Un buon massaggio aiuta a migliorare il flusso sanguigno, ad espellere tossine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here