Home Alimentazione e Sport Acne : eliminare i brufoli con l’alimentazione corretta

Acne : eliminare i brufoli con l’alimentazione corretta

2
0

Sapete che lo zucchero fa male anche alla nostra pelle
In inglese si chiama ‘SUGAR FACE’, cioè “faccia di zucchero”, che si manifesta con acne, borse sotto gli occhi e pelle pallida e grassa. 
I cibi con un alto indice glicemico, infatti, inducono alterazioni dell’insulina, ormone che controlla lo zucchero nel sangue (glicemia). L’eccessiva stimolazione di questo ormone porta alla comparsa dell’acne. Lo zucchero poi distrugge il collagene, facendo perdere freschezza e tonicità alla pelle.
Non solo la salute ma anche la bellezza inizia a tavola. Ecco un post facebook utile della nutrizionista Dott.ssa Argenio.

Acne : cibi per pelle luminosa

L’acne è uno dei disturbi cutanei più diffusi; colpisce soprattutto i giovani a cominciare dai 12-13 anni, ma può presentarsi anche dai 30 anni in avanti. In molti casi questa dermatosi tende a scomparire da sola dopo un certo numero di anni, però, se non curata, rischia di segnare la pelle con profonde cicatrici. 
Di seguito sono elencati alcuni fattori che possono scatenare l’acne:
FATTORI GENETICI: una pelle particolarmente “grassa” può essere ereditata, però non è assolutamente dimostrato che questa causi acne o che i figli di genitori con acne soffrano sicuramente di questo disturbo. Si può peraltro affermare che la pelle grassa predispone all’acne poiché l’eccesso di sebo può formare il cosiddetto “punto nero”, o comedone, prima manifestazione del processo acneico.
ECCESSIVA PRODUZIONE ORMONALE.
FATTORI DIETETICI: il consumo eccessivo di grassi, dolciumi, carboidrati, alcolici, latticini – che hanno un’azione diretta sulle ghiandole sebacee – sembra accentuare più che causare l’acne.

STRESS: in periodi di tensione, come per esempio quando si è sotto esame, l’acne tende ad aumentare. Che lo stress sia una delle cause dell’acne è però ancora da dimostrare, anche se è vero che gli stress emotivi possono aumentare la produzione di ormoni. Peraltro l’acne stessa, per il disagio sociale che procura, particolarmente negli adolescenti, è fonte di stress. Viene così a crearsi un circolo vizioso: acne-stress-aumento ormoni-aumento acne.
FATTORI INTESTINALI: molte volte la stitichezza è causa di acne. Più che influenzare gli ormoni, la pigrizia intestinale impedisce l’eliminazione delle tossine che si accumulano nel corpo a vari livelli, e in particolare nella pelle, riducendo così l’efficacia del “mantello cutaneo” prodotto dalle ghiandole sebacee e dalle ghiandole sudoripare. Molte volte, infatti, in casi di acnelieve la correzione del disturbo intestinale ha portato ad un sensibile miglioramento della dermatosi.
Per contrastare la pelle grassa la DIETA dev’essere senz’altro molto ricca di fibre, che si trovano nella frutta, nella verdura e negli alimenti integrali (cereali, pane, pasta, orzo e riso). Le fibre agiscono come una “spazzola” favorendo la regolarità intestinale e l’eliminazione delle tossine.

I migliori alleati della nostra pelle sono:
• Lievito di birra e yogurt, ricchi di vitamine del complesso B che agiscono sulla flora batterica intestinale favorendo una corretta depurazione dell’organismo ed un buon funzionamento del fegato, di fondamentale importanza per eliminare le impurità della pelle;
• Uova, lenticchie, cereali integrali e orzo, che contengono zinco, minerale che interviene nella regolazione del sebo.
Di contro, vanno evitati fritture, spezie, cibi e condimenti grassi di origine animale, che stimolano la produzione di sebo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here