Mangiare light fuori casa per non ingrassare

La mancanza di tempo durante la giornata mette in crisi un po’ tutti. Soprattutto se si sta seguendo una dieta e non si ha tempo di comprare gli ingredienti giusti per dedicarsi a ricette light e gustose. Se si sta a lungo fuori casa, poi, si complicano le cose. Ci sono, però, delle semplici soluzioni che aiutano a tamponare questo stato di cose e il vivere frenetico di oggi che può avere delle ricadute sulla nostra alimentazione.

Piccoli trucchi, insomma, per chi, nonostante il poco tempo a disposizione, non vuole rinunciare a un invidiabile peso forma.

Vediamone qualcuno: se l’unica risorsa per il pranzo  è quella di affidare la fame a un panino, meglio scegliere condimenti come fesa di tacchino, verdure o pollo. Se vicino all’ufficio, poi, si ha un fastfood si può anche pensare di farci una scappata, scegliendo di mangiare un’insalata o un piccolo hamburger senza salse e condimenti vari.

Durante il corso della giornata -si ricorda- uno spuntino è indispensabile e se quel ‘’languorino’’ pomeridiano coglie fuori casa, non si dimentichi che una barretta proteica può aiutare, senza ricorrere a dolci, tramezzini o patatine fritte. Quando, infine, vi proporranno la fatidica serata ‘’pizza con gli amici della vita’’, non dovrete per forza declinare per ‘‘timore’’ di eccedere e sgarrare. Basterà ordinare  una pizza con verdure senza olio e mozzarella, lasciando da parte antipasti, dolci vari e scegliendo di bere solo acqua liscia.

Quante calorie richiede il nostro corpo?

Una dieta che combini esercizio fisico e riduzione di calorie in modo corretto e controllato, è il miglior modo per dimagrire.

La quantità di calorie richieste varia enormemente da persona a persona;

a seconda dell’attività che si pratica giornalmente, dell’esercizio fisico a cui si è sottoposti, del peso, dell’età, del tipo di corporatura e in parte del clima.

Inoltre il metabolismo, ossia il tempo impiegato dal corpo per consumare il cibo, non è uguale per tutti.

Senza dover ricorrere a test particolari è possibile calcolare quante calorie ciascuno di noi ha bisogno in una giornata o per alcune attività specifiche.

Un uomo in media consuma 2.380 calorie al giorno, 524 di notte per otto ore di sonno, 856 in un lavoro d’uffcio e 1000 in quelle attività che normalmente vengono svolte in una giornata: guidare, guardare la televisione, cucinare, camminare.

Ricordiamoci sempre che la qualità del nostro operare dipende dal tipo di alimento che ingeriamo.

Tanto per intenderci il nostro corpo è paragonabile ad un’automobile:  funziona bene o ancora meglio se il carburante contiene i giusti componenti.

Crusca per dimagrire

la crusca, fibra per eccellenza, dall’aspetto  simile alla segatura di legno, e’ un residuo della fabbricazione della farina di graminacee come frumento, orzo, segale, avena, e altri cereali per il consumo umano, costituita prevalentemente dai tegumenti esterni dei semi. La crusca può essere una efficace alleata per la nostra linea agendo sul corretto funzionamento dell’intestino e sull’ assorbimento di grassi e zuccheri.

Si tratta di un alimento dal basso valore nutritivo ma, per il suo alto contenuto di fibre offre un forte senso di sazietà . E’ molto utile per favorire la motilità intestinale in quanto, assorbendo molta acqua, ammorbidisce le feci e facilita la defecazione. Spesso, per il senso di sazietà che offre la crusca può risultare utile a chi soffre di fame nervosa e per chi soffre di cali di zucchero responsabili della debolezza.

Aggiungere la crusca e alimenti che la contengono, nella propria alimentazione quotidiana, aiuta a mantenere sotto controllo il peso corporeo e a ridurre il livello di colesterolo ed equilibrare gli zuccheri nel sangue e l’insulina.

Dimagrire con la crusca vuol dire riuscire a tenere sotto controllo il proprio peso corporeo grazie ad un alimento che aiuta il nostro organismo a svolgere correttamente le sue funzioni.

Sotto forma di biscotti, di crackers, di cereali per il latte o di farina per la composizione di pani o pizze fatte in casa, il consumo costante di crusca può migliorare la nostra salute e la nostra linea.

A Cosa serve?

La Crusca facilita decisamente il transito intestinale: esplica un’azione ammorbidente, massificante e omogeneizzante delle feci, incrementando la motilità del colon e riducendo la pressione sulle pareti intestinali. Tale proprietà risulta particolarmente benefica nella prevenzione della diverticolosi e del tumore al colon (la fibra facilita l’eliminazione dei residui tossici introdotti con gli alimenti). L’effetto lassativo è tanto più pronunciato quanto più la crusca è ricca di componenti insolubili.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.