Home Alimentazione e Sport Dimagrire eliminando le bevande gassate ed alcoliche

Dimagrire eliminando le bevande gassate ed alcoliche

3
0

Sei ingrassata e non sai perchè? Probabilmente dipende tutto dalla tua alimentazione. I consigli che i nutrizionisti danno per perdere peso ed acquistare il peso forma sono fare attività fisica e mangiare sano. Cosa vuol dire mangiare sano? Eliminare ogni forma di schifezza che appesantisce il nostro fegato ed intestino. Tra le “schifezze” ci sono anche le bevande gassate.

Bevande gassate piene di edulcoranti e non dissetano

Esistono moltissime bevande che vengono preferite o per il loro sapore o perché danno l’impressione di offrire maggiore sollievo. MA ATTENZIONE!

Le bevande zuccherate o gassate e non, non solo non dissetano ma possono causare danni al nostro organismo. Queste bibite contengono numerosi additivi chimici (ad esempio coloranti, aromi, acido fosforico etc.) e un’alta percentuale di zucchero (saccarosio, destrosio o glucosio). Chi assume regolarmente bibite zuccherate può arrivare a consumare anche 100 grammi di zucchero al giorno.
Tra queste bevande, va menzionata anche l’acqua tonica che, anche se amarognola, contiene zucchero.
Da evitare le bevande alcoliche, poiché disidratano aumentando sia la sudorazione sia la diuresi.

Quali sono le più “sane”?
• The e centrifugati di frutta possono essere una valida e sana alternativa all’acqua.
• The verde freddo al limone (in filtro): se non è zuccherato non ha calorie e dona una piacevole sensazione di freschezza.
• Spremute o centrifughe di frutta o verdura: sono ricchissime di vitamine.

Dieta in base all’età e al proprio metabolismo

La dieta di una giovane donna di 20 anni, nel pieno delle sue energie, non può essere la stessa di una donna che ha superato i 40, quando il metabolismo rallenta, il corpo comincia a cambiare forma e diventa più facile ingrassare. 

Ancora esigenze diverse ci saranno durante la menopausa, quando la diminuzione degli estrogeni può provocare alcuni sintomi e disturbi (vampate di calore, sbalzi di pressione, affaticamento) e aumenta il rischio di alcune malattie, come quelle cardiovascolari: è per questo che dopo i 50 anni deve aumentare l’attenzione per l’alimentazione.

Nulla che non possa essere affrontato con l’aiuto di un professionista e con un corretto stile di vita, ovvero dieta bilanciata e costante attività fisica. E bisogna iniziare fin da giovani. Ci dicono sempre infatti che prevenire è meglio che curare. 

E cominciare il prima possibile a prendersi cura di se stesse non vuol dire solo evitare le malattie, ma è anche un modo per rallentare l’invecchiamento, mantenere un corpo più tonico, la pelle più elastica, rimanere nel proprio peso forma. Insomma piacersi di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here