Nutrizione: l’alimentazione va prescritta da un nutrizionista

In questa epoca siamo sommersi di informazioni riguardanti la nutrizione. L’alimentazione tocca corde profonde dell’individuo ed è legata all’emotività. Questo è il motivo per cui individui poco professionali, ma abili nel vendersi riescono a trascinare folle di persone verso diete errate. Tutti abbiamo un conoscente che ha seguito una dieta assurda e ne decanta i benefici (ma ne pagherà il prezzo più avanti).

Come riconoscere un guru da un professionista ?

A volte non è semplice.
È utile guardare i titoli di studio e il curriculum, ma occorre controllare anche se quanto detto ha basi scientifiche.
Non è facile capirlo se non si è del settore medico, perciò impariamo a “FIUTARE” i guru perché si possono SMASCHERARE in POCHI SEMPLICI PASSI

✅Innanzitutto la loro dieta ha un nome “speciale” e altisonante.
✅Il loro metodo ha un inventore con tanto di nome e cognome.
✅Questo metodo non trova riscontro nelle linee guida internazionali, anzi, spesso le contraddice (e non lo troverete mai pubblicato su riviste scientifiche).
✅I guru dicono di essere gli unici detentori della verità e si lamentano perché si sentono “incompresi” dalla comunità scientifica (teorie complottiste).
✅I guru si isolano dagli altri professionisti. Sono soli o fanno parte di un gruppo di 4 gatti contro il resto del mondo (scientifico).
✅Vendono qualcosa, sempre, un prodotto o un libro o un kit.
✅Promettono un dimagrimento veloce oppure la prevenzione di svariate malattie o la longevità.
✅La loro dieta è super super facile (“la dieta dell’ananas”) oppure al contrario è estremamente complicata e difficile in modo da legare per sempre il guru al cliente (“Senza di me non puoi farcela, solo io ti posso seguire passo a passo”).

Marketing per influenzare


✅I guru giocano molto sulle paure della gente (“Se non segui questo metodo ti ammalerai”), la paura è la loro forza.
✅I guru sposano sempre le teorie anti-scientifiche che vanno per la maggiore (no-vax, omeopatia…) per piacere di più.
✅I guru fidelizzano e sono gentilissimi, ma diventano aggressivi se vengono “mollati” (ricordate che solo loro hanno la verità in pugno e se andate da altri peggio per voi!).
✅I guru insegnano un metodo, non responsabilizzano il paziente a prendersi cura di sé, né lo rendono consapevole verso uno stile di vita sano. Il loro obbiettivo gira tutto intorno ad applicare assolutamente il “metodo”.
✅Parlano di alimenti indispensabili spesso esotici (superfood… alghe…) e demonizzano alimenti sani e nostrani.
✅I guru parlano in termini di nutrienti e non di alimenti (“mangiare proteine” invece di “mangiare legumi”) perché non fanno educazione alimentare, ma creano dei fedeli.
✅I guru sparano anche grosse cazzate, spesso riconoscibili a occhio nudo da chiunque, ma quelli moderni hanno imparato a mettere uno straccio di bibliografia in calce, spesso datata 1985 o giù di lì, per confondere e sembrare più seri. 

E infine…
Le diete dei guru, tutte, senza eccezioni, fanno danni. O presto o tardi. O dal punto di vista fisico o emotivo. 

Un professionista serio è in primis umile.
Non crea un metodo tutto suo. Si attiene a ciò che dicono le società scientifiche internazionali. Crede solo in ciò che è basato sull’evidenza scientifica. Sa che uno specialista vale l’altro, perché tutti parlano la stessa lingua, quella medica. Può distinguersi solo nella personalità, ma non nelle idee perché la scienza è una.
Un professionista serio serve per non servire più: insegna la corretta nutrizione insieme allo stile di vita al paziente rendendolo autonomo e consapevole.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.