Equiseto, una pinta per tutte le occasioni

equisetoIl nome forse vi dirà poco, ma l’equiseto è una pianta largamente utilizzata in erboristeria come rimedio naturale contro diversi problemi fisici. Si trova comunemente anche dalle nostre parti ed è riconoscibile per la sua caratteristica forma a ‘coda di cavallo’, ma soprattutto risulta essenziale in diverse preparazioni cosmetiche soprattutto contro cellulite e ritenzione idrica.

Ma i suoi utilizzi in realtà sono molteplici a cominciare da quello diuretico, utilizzato anche per eliminare la ‘sabbia’ nei reni e per stabilizzare la funzione urinaria. E ancora come drenante legato alla diuresi e nell’eliminazione dei liquidi in eccesso sottocutanei, come coadiuvante nel contrastare la cellulite associata a ritenzione idrica, come integratore visto che possiede in gran quantità sali minerali come potassio, alluminio, ferro, manganese, calcio e vitamina C.

Ma l’equiseto serve anche come antiemorragico e coagulante del sangue (per chi soffre ad esempio di epistassi al naso), per facilitare la guarigione di ferite, come antiedematoso per favorire il riassorbimento di edemi causati da incidenti e altri eventi traumatici, o ancora come anti infiammatorio in occasione di infezioni come le cistiti.

Infine viene utilizzato nella lotta contro l’osteoporosi e come integratore di cheratina perché stimola il rafforzamento. Ed è ideale anche contro la caduta dei capelli e per le unghie che si spezzano.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.