Home La cura del corpo Come ti vedi allo specchio, bella o brutta?

Come ti vedi allo specchio, bella o brutta?

5
0

L’estate è la stagione che più mette alla prova la nostra capacità di accettare il nostro corpo, e con esso tutti i pregi e i difetti. È un’esperienza del tutto soggettiva. Chi ama il proprio aspetto fisico non sarà spaventato dal doversi scoprire a causa del caldo, ma anzi potrà cogliere l’occasione per valorizzare un corpo di cui è soddisfatto.

Per chi invece vive con maggiore insicurezza e disagio il proprio corpo e non ama metterlo in mostra, l’aumento di temperatura può essere una vera condanna. E non stiamo parlando di bellezza oggettiva: anche persone considerate belle dai più, possono sentirsi completamente inadeguate nel loro corpo e ingigantire dei difetti a cui magari nessun altro fa caso.

L’immagine che abbiamo del nostro corpo non riguarda solo la taglia che portiamo o la misura del nostro girovita, ma è una rappresentazione mentale che coinvolge la conoscenza che abbiamo di noi stessi, le emozioni che il nostro aspetto ci suscita e il comportamento che adottiamo di conseguenza, come l’alimentazione e l’attività fisica.

È della persona nella sua totalità che stiamo parlando. È un’immagine che abbiamo costruito nel tempo attraverso le nostre esperienze, i giudizi degli altri, soprattutto durante l’infanzia e l’adolescenza, i modelli estetici che fanno parte della società in cui viviamo.

Un’immagine corporea distorta o negativa può andare a intaccare la nostra autostima, non permetterci una vita gratificante. È qualcosa che dovremmo imparare a gestire per imparare a volersi bene. Ci sono persone che vivono bene i propri difetti e trasmettono all’esterno quella tranquillità e quella sicurezza di sé che è la fonte principale del fascino. Date al cigno dentro di voi una possibilità di venire fuori.

Post Facebook della dott.ssa Nutrizionista Rita Rotili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here