Home Trattamento estetico Luci Led e sfere micromassaggianti

Luci Led e sfere micromassaggianti

23
0

Nel settore dei trattamenti estetici ci sono sempre nuovi metodi che si diffondono velocemente e permettono di soddisfare le esigenze di chi ama prendersi cura di se.

Spesso questi nuovi trattamenti arrivano dall’estero e si diffondono in breve tempo anche in Italia; per rimanere sempre aggiornati vi bastarà ricercare su internet i maggiori centri autorizzati a questo tipo di pratiche.

Una delle ultime novità in arrivo è rappresentata dal trattamento del viso con luci led e sfere micromassaggianti; sono le macchine tecnologiche che consentono di arrivare a un ottimo risultato attraverso la levigazione e la rivitalizzazione della pelle, che riacquista la sua vitalità in breve tempo.

I trattamenti professionali riservati al viso, sono in grado di fornire energie rinnovate alla pelle del viso e aiutano a mantenere un aspetto tonico e giovanile, anche durante i mesi invernali, quando di solito con la perdita dell’abbronzatura estiva riaffiorano le rughe e gli inestetismi della pelle.

Luci led e sfere pubblicizzate da Victoria Beckham

Grazie a delle foto social postate dalla moglie di David Beckham, questo tipo di trattamento ha totalizzato un gran numero di ricerche da parte degli utenti di internet.

Uno scatto fatto direttamente in casa da Victoria, che indossava questa maschera a luci led che ha attirato molti curiosi e attivato tutti i suoi followers nella ricerca di questo trattamento.

Sembra che il tipo di tecnologia che ha permesso la realizzazione di questa maschera luminosa per il viso sia destinata a diventare tra le più usate in futuro.

Si mantiene giovane la pelle, con le luci led perchè vanno a levigare tutto il viso, individuando anche le zone più difficili da trattare.

Parlando dell’Italia, questa tecnologia è diffusa da Germaine De Cappuccini, che è un’azienda di fashion che ha molti decenni di attività alla spalle.

Led-Xpert Skin Light Therapy per la cura e il ringiovanimento del viso

Andando più nello specifico possiamo definire questo trattamento come una terapia fotobiologica, che rigenera i tessuti attraverso una maschera a diodi luminosi ad alta intensità.

Con la potenza della luce riesce a riattivare la rigenerazione della pelle, dando dei riscontri sia dopo il primo trattamento che sul lungo periodo.

Certamente, se volete ottenere dei risultati duraturi nel tempo vi consigliamo di scegliere un ciclo che preveda almeno 3 o 4 sedute, per giudicare poi voi il vostro grado di soddisfazione.

Per ogni luce c’è un trattamento diverso

Il processo di rigenerazione con le luci led, si attiva con l’uso di diversi colori a seconda della fasi del trattamento.

Iniziamo dalla luce rossa, che va a riattivare il collagene e l’elastina della pelle, con il risultato di un miglioramento della tonicità della pelle del viso e della sua flessibilità.

Abbiamo poi la luce blu che agisce da antibatterico, combattendo quei batteri che provocano la formazione delle acne.

La luce blu va ad agire direttamente sul grado di regolazione della pelle, ottimizzandolo al meglio e mantenendolo nel tempo.

Successivamente il trattamento prosegue con la luce di colore giallo, che previene le irritazioni e aumenta la robustezza della pelle.

L’ultimo colore è il verde, che fa un trattamento specifico per le macchie, andando a rendere il viso più luminoso.

Ci sono molti centri che operano questo tipo di trattamenti e il prezzo solitamente è di 90 euro per singola seduta.

MZ Skin è il dispositivo giusto per il viso

Il macchinario che rende possibile il trattamento del viso con le luci led è il modello MZ Skin.

Viene considerato come uno dei dispositivi più all’avanguardia in questo settore; gestisce il funzionamento, la tempistica e l’alternanza delle luci a led durante la seduta.

A seconda del risultato che volete ottenere, va a gestire ogni luce che è studiata per risolvere i problemi della pelle.

Come abbiamo visto le diverse luci possono combattere le macchie, ringiovanire p rilassare la pelle.

Un’altra caratteristica della luce rossa è quella dell’individuazione delle cellule più giovani della pelle e lavorando su quelli può contrastare i segni dell’invecchiamento e alleviare anche le irritazioni della pelle.

Per la risoluzione dei problemi legati alle acne, la luce blu va a lavorare ripristinando il giusto grado batteriologico e contrasta la causa principale della formazione dei batteri, che sono i principali responsabili della comparsa delle acne e di molti inestetismi della pelle.

Se il vostro intento è quello di rilassarvi allora la luce verde fa al caso vostro, combatte anche le macchie e fa scomparire i capillari in vista sul viso.

La luce gialla viene usate per le pelli più delicate; elimina le tossine, rilassa la pelle e la idrata.

Troviamo poi la luce bianca che viene anche detta ad infrarossi; è il trattamento che giunge fino agli strati che sono sotto la superficie della pelle e va a riparare i danni più in profondità.

Sfere micromassaggianti per il viso

Questo trattamento prende il nome di EVA, che sta per Endo Vibrazione Ablativa, non è invasivo e riesce a combattere i segni dell’età.

Le endosfere vanno ad agire direttamente sulle zone più sensibili all’invecchiamento, utilizzando una macchina composta da tra manipoli che si muovono in maniera sincronizzata e che danno ottimi risultati già dalla prima seduta.

Il funzionamento si basa sulle microvibrazioni delle sfere all’interno dei manipoli: c’è una fase compressiva, ablativa ed elettro veicolata, che alternando si insieme completano il trattamento.

La cute si rigenera, attraverso altro 60 microsfere che sono contenute nei tre manipoli principali.

Il micromassaggio va a tonificare, risvegliare ed ossigenare la pelle fino agli strati più profondi e agisce sulla rigenerazione a livello del collagene e dell’elastina.

I manipoli che comandano le 60 microsfere sono molto precisi e sincronizzati; vanno a lavorare sulle zone ricoperte dalle rughe.

Hanno un effetto benefico anche sulla circolazione; riducono le occhiaie e sgonfiano il viso.

La pelle in questo modo ritrova una sua luminosità, grazie alla stimolazione diffusa del viso che aumenta anche il metabolismo delle cellule della pelle.

Aumenta anche la produzione di acido ialuronico all’interno dei tessuti della pelle; dopo qualche trattamento vi consigliamo di utilizzare anche a casa dei sieri cosmetici che prolungeranno gli effetti del lavoro meccanico fatto dalla microsfere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here