Home Trattamento Viso Prime rughe cosa fare

Prime rughe cosa fare

74
0

Cosa fare per rughe intorno bocca

Appena passati i trenta sul viso di molte persone iniziano a comparire le prime rughe. Spesso le prime ad apparire sono le rughe intorno alla bocca, ma come combatterle?

Per combatterle in modo efficace, dobbiamo sapere che ci sono 3 tipi di rughe che si formano intorno alla bocca, vediamo quali.

Rughe di sorriso

Il primo tipo sono le rughe di sorrisoe sono quelle che corrono dal naso agli angoli della bocca. Esse vengono chiamate così proprio perché si formano quando sorridiamo. Esistono molte tecniche per eliminare le rughe del sorriso.

Potete ad esempio utilizzare un prodotto esfolianteoppure potete rivolgervi ad un chirurgo estetico. Per combattere le rughe di sorriso, inoltre è anche utile fare della ginnastica facciale che vi aiuterà a tonificare i muscoli delle guance.

Per ottenere i migliori risultati possibili, è anche necessario che adottiate delle abitudini più sane e benefiche, sia per la pelle che per l’intero organismo. Ciò vuol dire che dovreste seguire una dieta equilibrata, bere più acqua e fare un po’ di attività fisica.

Rughe a Marionetta

Il secondo tipo di rughe che possono nascere intorno alla bocca, sono chiamate rughe a marionetta. Queste appaiono agli angoli della bocca e li abbassano, dandovi l’aria un po’ infelice.

Le rughe a marionetta, appaiono spesso a causa di diversi fattori come ad esempio la caduta gravitazionale; il calo fisiologico del collagene; o il calo dell’acido ialuronico.

Anche se queste sono le rughe più infide di tutte, ci sono comunque diversi modi per combatterle e cercare di eliminarle, ma l’intervento di chirurgia estetica rimane però la soluzione più consigliata.

La tecnica usata in chirurgia per questo tipo di rughe, è quella dei fili riassorbibili. In sostanza di vanno ad inserire sotto la pelle dei fili sottilissimi fatti di un materiale sintetico. Essi vanno poi ancorati e stretti per bene ai tessuti in modo da sollevare la pelle, stirarla e stimolare la produzione di collagene.

Questi fili poi si riassorbiranno da soli, proprio come avviene per i punti di sutura utilizzati negli interventi chirurgici.

Un altro modo per eliminare le rughe a marionetta, è la radiofrequenza. Questa tecnica consiste in onde elettromagnetiche a massa frequenza che vanno a trasformarsi in calore, che viene controllato in modo costante dal medico. Queste onde vengono inviate alla pelle grazie ad un apparecchio elettromagnetico.

Il calore da esse generato aiuterà a produrre nuovo collagene, che riempirà cosi le rughe a marionetta agli angoli della bocca.

Il dermaroller invece è una delle ultime soluzioni adottate contro questo tipo di rughe. Questa è una pratica di biostimolazione meccanica antiaging, che mira a correggere gli inestetismi della pelle ed a eliminare le rughe a marionetta.

Il dermaroller utilizza degli aghi per provocare dei microtraumi che indurranno la pelle a ad aumentare naturalmente le sostanze della giovinezza.

Rughe del fumatore

Le rughe del fumatore sono il terzo e ultimo tipo di rughe che si possono formare intorno alla bocca, e sono anche quelle più comuni. Esse sono principalmente causate da movimenti regolari delle labbra, tuttavia, possono essere esacerbate dal fumo, da qui il soprannome di “rughe del fumatore”.

Per cercare di eliminarle, ovviamente per prima cosa è importante smettere di fumare, e poi è utile anche utilizzare una crema al retinolo ogni giorno. Il retinolo infatti ha la capacità di inspessirsi sugli strati più profondi della pelle, e di assottigliarsi in quelli più superficiali. Questa sostanza ha la capacità di ridurre le rughe del fumatore.

Cosa fare per rughe naso labiali

La zona del viso tra il naso e le labbra, è quella più colpita dalle rughe, che deformano un po’ la pelle e ne modificano anche l’espressione. Anche in questo caso gli esercizi facciali sono molto utili, ma se volete eliminare le vostre rughe in modo veloce ed efficace, allora vi consigliamo ancora una volta la chirurgia estetica.

Per queste particolari rughe, ci sono delle interessanti tecniche chirurgiche che potrete provare. La prima è un classico; cioè le punturine a base di acido ialuronico e collagene.

Per chi invece preferisce dei metodi meno invasivi, è consigliabile provare delle creme antirughe a base di vitamina C, E ed A. Utilizzate questo tipo di creme per fare un massaggio al viso, con movimenti circolari, delicati ma che allo stesso tempo applichino una leggera pressione.

Prima di effettuare questo massaggio a base di crema, però vi consigliamo di fare uno scrub per la pulizia della pelle. Vi consigliamo inoltre di utilizzare anche un tonico.

Sempre rimanendo in tema di metodi anti rughe poco invasivi, potete anche realizzare una maschera antirughe fatta in casa. Una buona maschera home made, è ad esempio quella realizzata con olio, yogurt, miele e uovo.

Fare questa maschera è molto semplice; dovrete solamente procurarvi un recipiente e metterci dentro un cucchiaio di miele; un tuorlo d’uovo; due cucchiai di yogurt naturale, e un cucchiaio di olio extra vergine di oliva. Amalgamate poi il tutto fino a che non otterrete un composto cremoso.

Applicate la maschera sul viso che avrete prima provveduto a pulire in precedenza, e lasciatela in posa per 30 minuti. Poi risciacquate con acqua tiepida.

Cosa fare per rughe sotto gli occhi

Anche gli occhi in genere è una parte del viso particolarmente colpita dalle rughe. Esse si formano in particolar modo sotto gli occhi perché questa è una zona poco elastica, poco tonica e scarsamente ricoperta di adipe.

Fortunatamente oggi in commercio i prodotti che possiamo utilizzare per combatterle sono davvero tanti. Quelle che vi consigliamo di usare sono però quelle che non sono composte da reagenti aggressivi, ma solo principi attivi naturali. Esse sono comunque in grado di risolvere il problema alla radice.

In campo di chirurgia estetica invece, essendo questa una zona difficile da trattare, spesso si può fare ricorso anche a più tecniche. Si utilizza  per esempio il botulino sulla regione orbitale esterna,e filler/biorivitalizzante sulla regione del solco lacrimale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here