Ciuffo rockabilly

Tagli di capelli.In questi anni nasce sempre più il desiderio di distinguersi dalla massa. Si cerca di non assomigliare a nessuno, di essere originali, di fare tendenza… E come essere originali? Usando un look del tutto inusuale, un look personale, un look che ha le sue radice nel passato – non in un passato molto remoto però! Per essere originali non bisogna vestirsi con pelli di animali come gli uomini primitivi – certo sarete sicuramente unici! -, ma trovando un look adatto a voi stessi.

Un taglio di capelli decisamente retrò, che sicuramente fa tendenza, è il rockabilly. Sicuramente molti si stanno chiedendo cosa sia questo rockabilly. E noi ve lo spieghiamo con chiarezza.

Il rockabilly è un taglio di capelli molto particolare che va di moda in questo nuovo anno. Marcorrea Malia – un eccentrico e coraggioso hair stylist – così descrive il taglio: ” Innanzitutto il taglio: per ottenere un vero ciuffo rockabilly i capelli devono essere scolpiti con molta cura ed esperienza dal parrucchiere, e si deve utilizzare la macchinetta, per sfumare le lunghezze sulla nuca. I lati della testa e il ciuffo, invece, devono avere lunghezze sproporzionate, esagerate. Asciugatura e fixing sono un must. Indispensabile il pettine, che dovrà essere inserito nella tasca destra dei jeans. Lasciandolo sporgere, naturalmente!” Non vi dice niente il film Grease? No? Allora concentratevi e cercate di ricordare i capelli dei protagonisti maschi del celeberrimo musical. Niente? Nessun ricordo recondito? I ciuffi voluminosi degli attori sono dei veri e propri tagli alla rockabilly.

Da dove deriva il nome rockabilly? Nei primi anni ’50 il rockabilly era una delle prime espressioni di Rock&Roll: un genere nato dalla fusione tra Rhytm and Blues, Bleugrass e Country Music. Coloro che si avvicinarono a questo innovativo genere musicale, portavano sempre dei grandi ciuffi che penzolavano sulla fronte: questo nuovo taglio prese inizialmente il nome di “pomp”. Gli artisti di quel tempo che avevano queste belle acconciature sono:  Buddy Holly, Bill Haley, Jerry Lee Lewis e Elvis Presley – e come scordare un artista di questo calibro, il quale fa parlare ancora di sé?  Questi artisti si rifacevano al taglio di capelli caratteristico degli enfant terrible del momento, ovvero i “Teddy Boys”, i quali amavano oltre al grande ciuffo, anche i giacchoni di pelle, i jeans strettissimi e le Cadillac sontuose e cromate.

Chi vuole portare quest’acconciatura deve sapere che non è così facile dare forma ai capelli creando il tipico ciuffo alla Elvis, senza sapere dove mettere le mani. E allora quali sono i segreti per gestire un taglio rockabilly? Marcorrea Malia ci dà delle dritte per ottenere un ciuffo magnifico: “Il trucco sta nell’asciugatura: l’aria del phon deve scaldare dal basso verso l’alto; poi, si attorcigliano le ciocche intorno alla spazzola, che si fa roteare dall’esterno verso l’interno per ottenere un ciuffo perfetto. Attenzione alla lacca! Deve essere spruzzata durante l’asciugatura e dopo la piega. Se i capelli sono corti, – continua Malia – basta raccoglierli sulla cima della testa e fissarli lasciando che il raccolto si trasformi in un megaciuffo”.

Non è poi così complicato, vero?

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.