Capelli lisci come averli anche con effetto bagnato

Se vuoi che i tuoi capelli lisci siano sani e diventino più lunghi, devi seguire alcuni accorgimenti nella cura dei capelli.

Quando lavi i capelli non usare l’acqua calda. Puoi usare acqua tiepida, ma l’ultimo risciacquo dev’essere fatto con acqua fredda. All’inizio può essere spiacevole ma con il tempo ci si abitua. Questo è necessario perché l’acqua calda indebolisce i capelli, privandoli della loro protezione naturale, e lasciandoli vulnerabili alla rottura. L’acqua fredda sigilla i capelli proteggendoli dai danni, oltre a renderli più setosi e luminosi.

Non accumulare tutti i capelli sulla punta della testa quando li lavi, e non li sfregare. Limitati piuttosto a massaggiare gentimente lo scalpo, facendo sì che lo shampoo arrivi sino alla radice dei capelli. Quando risciacqui i capelli dallo shampoo puoi passare le tue dita tra i capelli in modo delicato, per evitare che si aggroviglino e che si spezzino.

Contrariamente a quanto si creda, non c’è bisogno di usare tanto shampoo per lavare bene i capelli. Usa solo una piccola quantità di shampoo, diluendola con un po’ d’acqua per aiutare lo shampoo a spargersi in tutto lo scalpo. Dopo lo shampoo applica del balsamo ai capelli, ma solo dalle orecchie in giù. Alcune persone pernsano che il balsamo renda i capelli più grassi. Lascialo per alcuni minuti e risciacqua con acqua fresca.

Quando asciughi i capelli non strofinarli con un asciugamano. Limitati ad usare l’asciugamano per strizzare gentilmente l’eccesso di acqua dai capelli. Puoi avvolgere l’asciugamano alla testa come un turbante, ma assicurati di non stringerlo troppo stretto poiché questo potrebbe danneggiare i capelli. Non spazzolare mai i capelli quando sono bagnati, al massimo pettinali con un pettine a denti larghi per sciogliere eventuali nodi. I capelli sono più vulnerabili quando bagnati.

Quando possibile lascia che i tuoi capelli asciughino all’aria. Usa l’asciuga capelli solo quando necessario e tienilo ad una potenza minima e ad una temperatura bassa. Evita di usare la piastra o l’arricciatore.

Usa un pettine a denti larghi per slegare i nodi formatisi tra i capelli, e se usi una spazzola è meglio usarne una con setola di cinghiale. Inizia a pettinare o spazzolare i capelli partendo dalle punte, e muovendoti verso l’alto, sempre molto delicatamente. La maggior parte dei danni ai capelli è causata dalla spazzola!

Capelli effetto bagnato

Di gran moda negli anni ’80, sembra ora essere stato riscoperto: l’effetto bagnato sui capelli soprattutto se ricci e mossi sembra essere diventato il must della bella stagione.

Ma come possiamo ottenere questo effetto in modo perfetto senda essere costretti ad andare dal parrucchiere di fiducia?

Per prima cosa utilizziamo lo shampoo specifico per i nostri capelli che li renderà più morbidi. Passiamo poi al balsamo o meglio alla crema che va tenuta a lungo in posa anche venti minuti meglio ancora se avvolgiamo la testa in un asciugamano bagnato.

Risciacquiamo  bene il prodotto e tamponiamo bene i capelli per togliere l’acqua in eccesso.

A questo pinto dobbiamo utilizzare un prodotto specifico per riuscire a dare l’effetto bagnato. Per i capelli lunghi consigliamo il prodotto in olio che li rende lucidi; per quelli corti è sicuramente più indicato quello in gel. Dopo aver asciugato naturalmente i capelli, ripassare ancora una volta il prodotto sulle lunghezze e sulle punte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.