Iperidosi curata con il BOTULINO

Si può curare l’ IPERIDROSI utilizzando  il BOTULINO?

La risposta sembrerebbe essere positiva. Tutti i pazienti infatti che soffrono di iperidrosi cioè di sudorazione eccessiva,  possono  bloccare completamente la sudorazione nelle le mani, le ascelle e i piedi con le infiltrazioni di Botox.

Teniamo conto però che  il trattamento è temporaneo. Le ghiandole sudoripare sono circondate da cellule mioepiteliali che si contraggono quando stimolate dall’acetilcolina.

Cerchiamo di chiarire meglio come avviene il procedimento.

La pelle viene bagnata con liquido di Lugol; quando lsi è asciugata la parte viene cosparsa di polvere di amido (riso o patate), che determina delle zone bluastre al contatto diretto con il sudore.

Dopo aver individuato la zona da trattare, questa viene disegnata e suddivisa in piccoli quadrati di circa 1-2 cm2. Ogni quadrato viene infiltrato con una piccola quantità di soluzione.

Effetti collaterali

Il dolore nella sede di iniezione è l’effetto collaterale più frequente durante il trattamento, soprattutto in sede palmoplantare.

L’uso di un anestetico per contatto come il ghiaccio o l’applicazione di una crema anestetica 1 ora prima dell’intervento è sufficiente per eliminare la sintomatologia.

L’infiltrazione può causare lievi ematomi.

Occasionalmente si può presentare una transitoria debolezza muscolare che si verifica quasi esclusivamente a livello palmare.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.