Marta racconta la ricostruzione della verginità

Nella trasmissione “Pomeriggio Cinque” condotta da Barbara D’urso si parla di ricostruzione dell’ imene. Una ragazza che si fa chiamare Marta (nome fittizio) racconta la sua prima volta non voluta. Quando aveva 15 anni è stata violentata da un ragazzo a cui aveva chiesto un passaggio dopo una festa sulla spiaggia.

L’uomo  la violentata deviando la macchina in un campo sperduto. Marta non racconta nulla a nessuno per mesi.

La ragazza è stata violentata in vacanza presso Lecce in Puglia. Quando torna a Milano la sua vita cambia perchè perde la fiducia nei confronti dell’altro sesso.

Conosce dopo moltissimo tempo un ragazzo a cui racconta il suo trauma . Intanto Marta entra in psicoanalisi per superare e curare la sua vita.

Marta decide che per superare questo trauma sarebbe stato necessario ricostruire l’imene e ritornare vergine.

Il chirurgo in studio racconta che un intervento di questo tipo è molto frequente, più di quanto si creda.

L’intervento è fatto da anestesia locale ed è un intervento che può durare 20 o 30 minuti.

L’intervento è fatto con laser-chirurgia. Si ricostruisce il diaframma

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.