Incredibile innovazione nel campo della chirurgia estetica

In questi giorni il dottor Roberto Scalco, presidente dell‘Associazione medica chirurgia estetica avanzata, presenterà una nuova tecnica chirurgica davvero innovativa.

Dopo un intervento di liposuzione, il tessuto adiposo che verrà estratto dal corpo del paziente sarà surgelato e conservato ad una temperatura di -196°, in modo tale da poterlo riadoperare, sempre per lo stesso paziente e con un macchinario specializzato, per una futura operazione in cui sarà necessario usare del tessuto adiposo.

Un’ulteriore novita è quella di poter prelevare solo 50 cc di grasso nei pazienti molto magri, di amplificarlo in laboratorio e di riposizionarlo nel corpo anche a distanza di anni. Questo intervento permette a molte donne di realizzare un sogno.

Moltissimi sono gli interventi di chirurgia estetica fatti negli ultimi anni, e tutte le donne che si sono sottoposte ad essi, di sicuro avrebbero voluto che all’interno del loro corpo fosse stato trapiantato al posto di un filler o di una protesi, una parte del loro corpo che può essere il loro tessuto adiposo estratto da una liposuzione.

Questo è reso possibile anche dal fatto che in Italia un terzo delle operazioni chirurgiche è rappresentato dalle operazioni di liposuzione.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.