La curvatura del pene, trattamento chirurgico correttivo

Per correggere malformazioni congenite o acquisite del pene la procedura chirurgica effettuabile è la Curvatura del Pene. Queste malformazioni, infatti, determinano il piegamento o la curvatura del membro in erezione o verso il basso, l’alto, a destra o a sinistra.
Entrando nello specifico: ci sono due tipi di curvatura, come sopra si accennava, e cioè quella congenita e quella acquisita. La curvatura congenita è evidente sin dalla nascita e va acuendosi con lo sviluppo: in alcuni casi l’eccessivo curvare del pene non consente né penetrazione né erezione. La curvatura acquisita, invece, è conosciuta anche come malattia de La Peyronie.

Tale piegamento si riscontra in situazioni di diabete, reumatismi, rottura del pene o complicazioni all’uretra (al riguardo si pensi alle conseguenze di alcuni esami tramite sonda).

Anche in questi casi le conseguenze sono simili alla curvatura congenita: impossibilità alla penetrazione e /o erezione. Naturalmente questo intervento chirurgico non cambia le dimensioni del pene, non essendo un trattamento specifico per questo riscontro, ma sicuramente agevola e rende possibile un miglioramento del coito.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.