Pregi e controindicazioni del botulino

Gli interventi o meglio conosciute iniezioni di botulino, sono sempre più spesso usate per tutti quei piccoli ritocchi soprattutto sul viso che servono a nascondere nel modo più veloce e “naturale” tutti i segni del tempo che avanza sulla propria pelle.

Questi interventi però non sono così facili e privi di rischi come può sembrare al primo impatto: infatti, quando si decide di effettuare questo tipo di intervento di chirurgia estetica bisogna anche valutare quali sono i rischi dell’intervento e le controindicazioni.

Come effetti collaterali tra i più comuni troviamo il mal di testa, l’arrossamento della zona dove è avvenuto l’intervento, in alcuni casi decisamente rari si può verificare il gonfiore del viso o difficoltà respiratorie o di deglutizione.

Devono stare molto attenti coloro che hanno particolari allergie agli eccipienti o alle sostanze che si trovano all’interno dei farmaci per le infiltrazioni. Anche coloro che soffrono di particolari patologie come misatenia grave o malattie autoimmuni che colpiscono i muscoli o per chi soffre della sindrome di Lambert-Eaton.

Oltre agli effetti collaterali bisogna tenere in considerazione anche gli effetti indesiderati, e sono quelli che si manifestano con maggiore frequenza e sono le infezioni virali oppure le infezioni alle orecchie.

Tutti questi effetti si possono evitare se ci si rivolge ad un chirurgo altamente qualificato che prima dell’intervento farà tutti i dovuti controlli per capire se la persona è idonea a subire questo intervento. Prima di diventare schiavi della propria bellezza pensate bene se vale davvero la pena di ricorrere al botulino.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.