Acido malico: cos’è e come funziona

L’acido malico (conosciuto anche come acido fruttico) è molto presente nelle mele ed in particolar modo nella loro buccia.

Tuttavia, si può trovare anche in altri frutti, negli animali e persino nell’uomo.

Noto come acido organico alfaidrossilato, esso svolge una funzione di media portata all’interno dei mitocondri, sotto forma di malato (ossia uno ione dotato di carica negativa).

Secondo l’Unione internazionale di chimica pura e applicata (IUPAC), l’acido malico presenta la denominazione “acido 2S-idrossi-1,4-butandioico”.

Ecco altre caratteristiche dell’acido malico:

  • Formula: C4H6O5
  • Massa molare: 134,0874 g/mol
  • Densità: 1,61 g/cm³
  • Temperatura di fusione: 101 °C (374 K)
  • Temperatura di ebollizione: 140 °C (413 K) (decomposizione)
  • Solubilità in acqua: (20 °C) completamente solubile

Acido malico proprietà 

Posto a temperatura ambiente, l’acido malico diventa un solido bianco.

Ha un odore non eccessivamente forte ma è allo stesso tempo irritante

Inoltre, in alcuni casi l’acido malico funge da principale responsabile di acidità (ad esempio nel vino, associato all’acido tartarico. 

Tra l’altro, questo componente si rivela di facile degradazione nel momento in cui si sottopone a dei processi biologici.

Basti pensare alla fermentazione malolattica, che è in grado di trasformare l’acido malico in acido lattico, il quale risulta essere aspro con minor intensità, andando ad “alleggerire” il gusto del vino.

Acido malico pro e contro

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, l’acido malico ha delle proprietà irritanti. 

Proprio per tale motivo, andrebbe evitato assolutamente nel contatto diretto con occhi, bocca e pelle in generale. 

Tuttavia, oltre le controindicazioni che potrebbero esserci in relazione con l’epidermide o le zone più sensibili del nostro corpo, l’acido malico non crea ulteriori disagi.

Non a caso, se presente in alcuni alimenti, va consumato tranquillamente. Infatti, nel contesto farmaceutico si utilizza per stimolare il flusso salivare, andando a combattere la cosiddetta secchezza delle fauci.

Oppure, si può usare per il trattamento di alcune ferite, non in forma pura ma sempre associato ad altri agenti con funzione disinfettante.

E non è tutto. Restando in termini di benefici, l’acido malico si rivela un incentivo per il corpo nel rilascio di energia proveniente dal cibo.

Tant’è che si consiglia vivamente durante gli allenamenti, in modo da favorire prestazioni durature e non percepire stanchezza improvvisa.

Nel mondo della cosmetica invece, si vende come soluzione schiarente per i capelli, in alternativa alla classica camomilla e al limone.

Ovviamente, poiché risulta essere decisamente più invasivo rispetto ai metodi naturali precedentemente citati, si utilizza con una certa moderazione.

Infine, a livello terapeutico, l’acido malico si utilizza spesso per la riduzione di dolore generato dalla fibromialgia.

Quest’ultima è una malattia che colpisce l’apparato muscolo-scheletrico ed è reumatica degenerativa, in quanto porta ad intensi fastidi cronici.

Acido malico dove si compra

Dal punto di vista commerciale, l’acido malico è reperibile in diverse farmacie ma anche negozi online, come ad esempio Amazon.

Inoltre, lo si può trovare in diverse forme (a livello di consistenza), ad esempio in polvere oppure in capsule o come funzione, tipo come acidificante per i cibi (vino, succhi di frutta e via dicendo) oppure come integratore, talvolta mischiato ad altre componenti, tra cui il magnesio.

Acido malico miglior prodotto

Sul web è possibile trovare una vasta scelta di prodotti a base di acido malico.

Stando alle varie recensioni degli utenti, sembrerebbe che il migliore in circolazione sia quello di Health Leads.

Come riportato da diversi siti, Health Leads è una piccola azienda a conduzione familiare con sede nella splendida campagna della valle di Teifi, nel Galles sud-occidentale. Sono orgogliosi del loro impegno per la qualità e la purezza.

Questo è il motivo per cui producono integratori alimentari nel loro stabilimento, con il controllo completo per fare integratori alimentari di alta qualità qui in Galles.

Il loro prodotto a base di acido malico, è ideale perla produzione di vino e di birra fatta in casa.

Inoltre, gli ingredienti sono purissimi e super efficaci, pensati per un buon assorbimento e senza ingredienti dannosi.

A livello di formulazione, l’acido malico di Health Leads non contiene: magnesio stearato, lieviti, dolcificanti, zucchero, coloranti, glutine, amidi, lattosio, conservanti, OGM.

Di conseguenza, si rivela una soluzione adatta a tutti, anche a chi segue uno stile di vita vegetariano e vegano. Disponibile sia il polvere che in compresse.

Tra l’altro, gli integratori alimentari Health Leads UK sono tutti prodotti in Galles secondo standard rigorosi. Pertanto, chi decide di acquistare da loro, si sente sempre sicuro al 100%, oltre ad avere una garanzia di rimborso completo.

Acido malico opinioni

Moltissime persone scelgono di acquistare l’acido malico per integrarlo nella loro quotidianità.

Stando alle varie opinioni web, sembrerebbe possedere numerosi benefici.

Infatti, c’è chi lo reputa un vero e proprio alleato della salute. Ad esempio (come già vi avevamo accennato in precedenza), riduce i dolori cronici da fibromialgia.

Inoltre, se associato al magnesio è in grado di incrementare la qualità del sonno, così da farci sentire molto più energici il mattino seguente.

Un altro aspetto interessante che riguarda l’acido malico è certamente il rapporto qualità/prezzo. Di solito, il formato da 500 grammi costa mediamente sui 15 euro.

Tuttavia, l’unica pecca può essere quella riguardante il sapore acido, che a lungo andare dà un po’ di fastidio ai palati più sensibili (infatti c’è chi non lo trova affatto sgradevole). Ma ne vale davvero la pena provarlo.

A livello di quantità invece, si consiglia solitamente un dosaggio di 800mg (o 1,23 ml) per una volta al giorno. Pertanto, prendere l’acido malico più di una volta al giorno potrebbe causare una serie di problematiche.

Tuttavia, pur trattandosi di un integratore e non di un vero e proprio medicinale, non bisogna consumarlo in maniera poco coscienziosa, spropositata ed eccessiva.

Pertanto, prima di assumere l’acido malico è importante consultare un medico esperto nel settore, il quale andrà ad analizzare nel dettaglio il vostro stato di salute e dirvi se vale davvero la pena acquistarlo o meno.

Ovviamente, diffidate da tutti coloro che non hanno alcun tipo di competenza nel mondo degli integratori. 

Insomma, l’acido malico risulta essere un perfetto rimedio per varie problematiche ma non va affatto sottovalutato, perché non esclude possibili controindicazioni, specialmente se messo a contatto con pelle, occhi e labbra.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.