Cica Cream crema pelle miracolosa

Si chiamano “cica creme” e sono l’ultimo trend per quanto riguarda la cura della pelle; vengono dalla Corea. Sembra che da molto tempo questa crema venga utilizzata dalle donne coreane, che considerano la cica cream un ottimo rimedio idratante e riparatore. Tanto che anche cosmetica italiana in un suo recente rapporto, ha parlato di “nuovo segmento di idratazione rilassante” come tendenza in sviluppo:

“Un numero crescente di consumatori percepiscono o pensano che la loro pelle sia sensibile e cercano pertanto soluzioni lenitive come rimedio. In Corea del Sud, le cica creams soddisfano questa fascia di mercato aprendo la strada a un nuovo segmento di idratazione rilassante. Di fatto, integrare la dermascience con gli ingredienti naturali è una soluzione vincente per i consumatori che desiderano essere certi della sicurezza dei prodotti che usano e allo stesso tempo vogliono che siano anche efficaci”. Dichiarano gli esperti.

Cica Cream Centella Asiatica

E le cica cream paiono essere proprio il perfetto esempio poiché sfruttano al massimo il loro ingrediente principale, la Centella Asiatica, rinforzandolo con altri ingredienti lenitivi e idratanti. Sono così chiamate perché ispirate dalle creme calmanti dermocosmetiche occidentali con prefisso “cica” utilizzato per indicare prodotti delicati con proprietà cicatrizzanti, sono lenitive e rinforzanti della barriera cutanea, perfette per alleviare la pelle irritata e insieme idratare delicatamente. Cosmetica Italia, inoltre, seguendo quanto detto anche dalla società di analisi Mintel, ha dichiarato che l’approccio di questo tipo di prodotto al pari di quello della Centella Asiatica sembra essere destinato a durare nel mercato ed è probabile che si espanda adottando formati di tendenza: “Il prossimo focus sarà sui sieri e sulle maschere facciali, ma si svilupperà rapidamente in categorie come make up e prodotti per capelli e cuoio capelluto”.

Protegge idratando la pelle

La Mintel (agenzia di analisi) ha messo in relazione il diffuso sviluppo di questa tipologia di trattamenti per la pelle con l’importanza che l’idratazione ha nel mercato della bellezza della Corea del Sud, sempre più sensibile anche al tema della pelle reattiva e sempre più alla ricerca di prodotti in grado di proteggerla; specialmente in un paese investito da inquinamento, stress e sostanze chimiche presenti in molti prodotti skin care.

Infatti, secondo il rapporto Mintel Global New Products Database , il 23% dei prodotti per la cura della pelle lanciati in Corea del Sud tra gennaio e ottobre 2017 sono stati progettati per “skin sensibile”, in crescita dall’11 per cento dal 2014.

In particolare le creme cica sono diventate il prodotto ideale nel segmento prodotti per la cura delle pelli che richiedono sicurezza e dolcezza, tanto che i vari marchi stanno già cercando di differenziare le loro creme cica aggiungendo ingredienti di supporto come i probiotici e sviluppando ingredienti alternativi alla centella asiatica, come la camomilla ricca di azulene.

Centella asitica erba della tigre

Un po’ di storia che riguarda questo prodotto ci fa scoprire che fin dall’antichità era famoso il suo scopo officinale; al tempo c’era la Centella Asiatica, una pianta particolarmente diffusa in India, nell’Oceania tropicale e in alcune regioni dell’Africa e riconosciuta per le sue virtù riparatrici, spirituali e anti-età dalla medicina orientale.

È comunemente chiamata “erba della tigre”, perché si dice che questi animali vi si rotolino per lenire i segni dei combattimenti. La sua forma a ventaglio ricorda i due emisferi del cervello e, secondo la medicina ayurvedica, il suo uso stimolerebbe il passaggio di energia tra le due metà, quella razionale e quella più istintiva, migliorandone l’equilibrio. “I composti presenti nella Centella Asiatica (acido madecassico, madecassoside, asiaticoside e acido asiatico) possiedono attività biologiche complementari, che portano ad una maggiore resistenza della pelle ed elasticità. Test in vitro, condotti dai nostri Laboratori di Ricerca e Innovazione, hanno dimostrato l’efficacia riparatrice e protettrice sulla pelle dell’estratto di Centella Asiatica”, ha spiegato Elisabeth Bouhadana, Direttore Globale della Comunicazione Scientifica L’Oréal Paris.

Si tratta insomma di un ingrediente che nelle sue diverse funzioni sembra essere il più amato dalle donne coreane. Perché lenisce, rimpolpa, illumina il viso e anche i capelli. Secondo alcuni i poteri di questo prodotto sembrerebbero più efficaci di una seduta liftante dal dermatologo. O, ancora, di una doppia maschera ristrutturante per capelli. Le cica cream iun questo senso hanno lanciato la sfida ai diversi trattamenti estetici che solitamente si praticano.

È presente anche uno studio del 2012 pubblicato dallo NCBI (National Center of Pubblication Technology) che ha rilevato, infatti, come l’estratto di centella asiatica faciliti anche la guarigione di tagli, ustioni e rinforzi la barriera della pelle.
Più in particolare, i
benefici beauty di questa crema sono numerosi e agiscono su ogni tipologia di pelle.

Si ritiene che la cica calmi e ripari la pelle irritata compresa quella acneica. Tuttavia, questa è solo una piccola parte di quello che può fare questa “erba delle tigri” nella cura della pelle quotidiana.

La sua composizione chimica è ricca, infatti, di amminoacidi, beta-carotene, acidi grassi e sostanze fitochimiche, comprese le vitamine C, A, B1 e B2. Un composto di elementi preziosi che aiutano a stimolare la produzione di collagene perché sono pieni di antiossidanti, oltre ad avere un’azione antimicrobica e a smorzare i rossori.

Particolarmente indicata a chi vuole rassodare, riparare o lenire la pelle, o addirittura combattere i segni dello stress.

La cica cream ha sfidato anche altri prodotti del settore come le bacche di goji e il tè verde.

Più che altro la cica cream, sono spesso abbinate a questi altri trattamenti, per potenziarne i relativi effetti. Questo particolare potrebbe spianare la strada a una nuova linea di sieri, creme, maschere e acque cosmetiche a base di cica, che potrebbero togliere il primaro a quelli che sono stati i prodotti naturali più in voga dell’ultimo lustro, le famose bacche di goji e il tè verde.

La centella asiatica non è consigliata ovviamente alle persone allergiche e a quelle fotosensibili, con carnagioni particolarmente chiare. Inoltre si sconsiglia di utilizzare questo prodotto quando ci si espone al sole, in gravidanza e durante l’allattamento, per evitare macchie cutanee.

È bene ricordare che si tratta di rimedi fitoterapici (come potrebbe essere l’aloe vera) e non di prodotti farmacologici. È importante specificare il concetto perché è bene non avere false aspettative. Si possono ottenere ottimi risultati ma non sono miracolose e sicuramente non stravolgeranno il vostro aspetto, ma se usate regolarmente vi porteranno tutti i benefici che vi abbiamo descritto fino ad ora.

Articolo scritto da Luca Donati

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.