Medicina alternativa: La cromoterapia

La cromoterapia fa parte di tutta la medicina alternativa, che spesso viene utilizzata perché non ci si vuole rivolgere all’utilizzo di prodotti chimici ma a rimedi molto più naturali.

In questo caso vengono utilizzati i colori per fare particolari terapie, servono infatti principalmente a contrastare determinati stati d’animo.

L’efficacia di questa terapia è sempre stata contrastata perché non è mai successo che abbia superato un qualsiasi controllo di tipo clinico.

La totale efficacia di questa pratica è solo supposta perché nonostante le guarigioni che ci sono state potrebbero essere state favorite anche da altri fattori e non dalla cromoterapia.

Ma come funziona? Ogni singolo colore viene associato ad una particolare caratteristica psichica e spirituale dell’individuo, il rosso ad esempio rappresenta tutte le passioni forti, l’arancione invece induce serenità, il giallo solitamente visto che è associato al cervello stimola e aiuta nello studio; il verde che è associato alla natura stimola la tranquillità, il blu invece è un colore molto calmante e rilassante e aiuta a far dimenticare alle persone che fanno questa terapia i problemi di tutti i giorni.

Secondo la medicina ayurvedica ad ogni colore va inoltre associato anche un chackra con annesse proprietà di ogni singolo chackra e le funzioni che svolge.

Questo non significa che non va utilizzata la cromoterapia, ma che comunque è possibile migliorare i propri stati d’animo con i colori, tenendo però sempre conto del fatto che potrebbe essere utile come non esserlo, dipende tutto dal tipo di disturbo di cui si soffre, sempre meglio usarla per eliminare disturbi lievi.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.