Medicina alternativa e differenza con quella classica

Nutrimento profondo per i tessuti
Nella medicina estetica tradizionale i filler a base di acido ialuronico vanno ad agire come protesi volumetriche. Passato il tempo di rissorbimento si ritorna però alla situazione iniziale. Lo scopo della medicina rigenerativa è invece quello di dare prospettive a lungo termine e cambiare la qualità del tessuto.

La medicina rigenerativa lavora molto sulla vascolarizzazione perchè per ringiovanire il volto non basta solo lavorare sui volumi, ma bisogna rigenerare i tessuti in profondità. Il sangue porta ossigeno e glucosio nutrendo i fibroblasti che produrranno più fibre collagene e stimolando la presenza di acido ialuronico. Ciò implica un miglioramento del tono, della compattezza e dell’idratazione della pelle.

Molti pazienti desiderano risolvere il problema delle occhiaie, inestetismo molto visibile causato dal sangue venoso che resta lì e genera quell’ombra bluastra che conferisce al volto un aspetto stanco. Per cambiare la situazione bisogna generare nuova vascolarizzazione (vasi capillari).

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.