Wanda Fisher rifatta: interventi estetici della sosia di Ivana Spagna

E’ conosciuta dalla maggior parte del pubblico come la sosia della nota cantante italiana Ivana Spagna. A prima vista appare quasi identica all’artista che ha partecipato a Sanremo, ma il suo nome è Wanda Fisher; la cosa che ha in comune con Ivana Spagna è che anche lei vive di musica.

Negli anni ’90, dopo aver preso il nome di Wanda Fisher, ha sempre continuato la carriera da solista, esibendosi anche come sosia di Ivana Spagna. Ha dovuto smettere, però, per un’inchiesta per sostituzione di persona e per la diffida dei legali della cantante. Durante la sua carriera ha avuto modo di cantare per spot pubblicitari e collaborare con grandi artisti.

Wanda Fisher da Barbara D’urso

Viene da chiedersi se questa somiglianza sia una cosa naturale, oppure frutto di interventi estetici mirati, volti ad ottenere un unico risultato, quello di essere come Ivana Spagna. Nella sua ultima ospitata a “Pomeriggio Cinque, il programma condotto da Barbara D’Urso, dove si parla di chirurgia plastica, dichiara fermamente: “Non mi sono rifatta”. La sosia di Ivana Spagna non accetta le critiche che gli sono state mosse, ma giura di non aver mai ceduto al bisturi. Durante una sua discussione con un noto chirurgo, sempre ospite della tramissione si sente dire dal medico: “Lei non si è rifatta solo il naso; lei ha abusato di questo lavoro e ha sbagliato chi le ha fatto questi interventi, ha riempito le labbra e gli zigomi, c’è una alterazione complessiva dei lineamenti nel suo viso”. La replica è arrivata immediatamente: “Sono sempre stata così, il naso come gli occhi sono miei, non permetto che lei dica queste cose, si prenda le sue responsabilità.”

Un carattere decisamente vivace quello della cantante italiana, che porta altri nomi come Wanda Radicchi e Monna Lisa. Nel corso delle sue apparizioni televisive si è sempre distinta per parlare del suo punto di vista sui presunti interventi estetici.

Wanda Fisher interventi chirurgici

Anche se, a dire il vero e da quello che si vede non è difficile sospettare che Wanda sia ricorsa al bisturi, per assomigliare in tutto e per tutto a Ivana Spagna, che ha mostrato il suo dissenzo in più occasioni, precisando che la sua sosia secondo lei si sarebbe sottoposta a degli interventi chirurgici.

Fece anche una denuncia nel dicembre 2014, in seguito a un’episodio in cui Wanda Fisher secondo Ivana Spagna, aveva partecipato a una serata presentandosi come Ivana Spagna: questa somiglianza sarebbe il risultato del bisturi.

Secondo la stessa Ivana Spagna poi non è una sosia, ma un’imitatrice scorretta, che si sarebbe approfittata della popolarità di Ivana, per riscuotere guadagni, trattando male tra l’altro i suoi fan. E’ questa la grave accusa mossa da Ivana Spagna che ha querelato la sua sosia, Wanda Fisher. Durante la puntata di Domenica LiveBarbara D’Urso intervista quindi la Fisher per capire cos’è successo e cosa succederà: “Si spaccia per me, maltratta la gente”, ha dichiarato Ivana Spagna. Ecco secondo la ricostruzione di Domenica Live in cosa consiste l’accusa della cantante a Wanda Fisher: “La storia di Wanda Fisher va avanti dal 1996, la mia prima querela è del 2001: le cose le venivo a sapere dai miei fan, che parlavano di cartelloni con scritto Ivana Spagna quando lei si esibiva. Si è presentata ad esempio a due feste della Regione Lombardia con il mio nome, stessa cosa a Fondi dove stava per fare un concerto spacciandosi al mio posto”. Insomma, tanti episodi in vent’anni di diatribe.

Ivana Spagna querela Wanda Fisher

“Lei – continua Spagna – mi dice che mi lamento tanto forse per farsi pubblicità: mi sembra più probabile il contrario. Lei si atteggia a piccola fiammiferaia, a vittima…nel 2001 ho ritirato la querela perché si era scusata e mi faceva pena, ma questa volta vado avanti e se vinco andrà tutto in beneficenza”. Nell’accusa della magistratura c’era anche il fatto che gli interventi di chirurgia estetica fossero stati adottati da Wanda per aumentare la somiglianza con Ivana Spagna.

Ma se io mi faccio interventi di chirurgia li faccio per assomigliare a Marylin Monroe non a lei, con tutto il rispetto, e comunque ho fatto solo dei filler”, risponde sicura la Fisher. In ogni caso anche Wanda ha un passato artistico in campo musicale importante, in quanto è stata vocalist di Mina, Vasco Rossi e Adriano Celentano: insomma, dice di avere vita propria oltre Ivana. “Mai spacciata per Spagna. Se poi gli impresari hanno giocato con il mio nome, fatti loro: se è successo qualcosa non è colpa mia. Sono stanca, è dal ’96 ad oggi lei è convinta che io mi comporti male. Ma io sono Wanda Fisher, ho una carriera per i fatti miei, non avrebbe avuto senso farlo“.

In seguito a diverse discussioni tra la sosia e l’originale, alla fine si erano incontrate proprio a Domenica Live, chiarendosi a vicenda, grazie all’impegno di Barbara D’Urso, che aveva preso a cuore questa diatriba. Alla fine si era arrivati a una riappacificazione.

La Fisher ha poi raccontato del suo nuovo fidanzato: “Prima stavo con un personal trainer, ora invece con un bodyguard. Lui ha 36 anni, io invece ne ho 49 quindi la differenza non è tanta” dichiara in studio.

In quel caso, proprio le parole sulla sue età avevano lasciano più di qualcuno incredulo e in studio la stessa D’Urso non era riuscita a trattenere qualche sorriso quando accennava a fare il calcolo degli anni di differenza di Wanda Fisher col nuovo fidanzato Luciano Bellavita.

La cantante in realtà non ha infatti 49 anni ma qualcuno un più. Stando alla biografia della Fisher, la sua vera età è infatti 71 anni. Wanda Fisher, se prendiamo in considerazione quello che si legge su Wikipedia, è nata il 28 ottobre 1947.

Nello studio di Pomeriggio 5, Wanda Fisher insiste dichiarando di avere 49 anni e di essere attualmente impegnata nella frequentazione di un ragazzo di 36 anni. “È ancora presto per dire che siamo fidanzati; ci stiamo frequentando solo da due mesi, è ancora presto per dirlo”.

Il proliferare dei i commenti social su Wanda Fisher sono poi arrivati anche per il suo abbigliamento; infatti ha sfoggiato una minigonna cortissima e una scollatura provocante che in molti trovano inadatte e di cattivo gusto per una signora di una certa età.

Articolo scritto da Luca Donati

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.