Ricostruzione imene

L’imeneplastica o ricostruzione dell’imene è un intervento sempre più richiesto. Le ragioni sono diverse, il fine unico: riacquistare la verginità perduta. Ci sono donne che vogliono riprovare la stessa emozione della prima volta, con il conseguente sanguinamento, o perché è stata un’ esperienza indimenticabile o perché vissuta con la persona sbagliata.

Ci sono donne che vorrebbero accontentare il loro partner col quale rivivere quella prima vota e altre ancora che riprendersi la propria verginità significa essere di nuovo donna. Insomma, perragioni culturali o religiose, di principio o emozionali, l’ imene plastica sta diventando ormai un intervento frequente e di tendenza soprattutto negli Stati Uniti.

In generale l’intervento di riparazione dell’ imene è inosservabile e le donne che lo hanno già sperimentato dichiarano di essere molto soddisfatte.

Come qualunque intervento, prima di sottoporvisi occorre una consultazione pre-chirurgica e un’ approfondita visita ginecologica. Le pazienti vengono informate preventivamente di ogni rischio e vantaggio e l’operazione può essere eseguita anche in concomitanza con altri interventi come quello di riduzione delle piccole labbra e clitorideo.

L’imeneplastica viene eseguita in anestesia locale, in tempi molto brevi e generalmente senza grossi fastidi. Dopo l’intervento occorre astenersi da rapporti, tamponi e lavande per sei settimane.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.