Thigh gap: intervento per eliminare lo spazio tra le cosce

Quando si parla di thigh gap, si fa riferimento allo spazio situato tra le gambe.

Solitamente, lo si può notare nelle persone normopeso, nel momento in cui ci si posiziona in piedi, unendo le ginocchia.

Per alcune donne, tale caratteristica rappresenta una vera e propria ossessione. Di conseguenza, c’è chi decide di ricorrere alla chirurgia estetica ed effettuare un intervento di thigh gap.

Molti di voi si staranno chiedendo: non basterebbe seguire una buona alimentazione per ottenerlo? In realtà, non sempre. Questo perché c’è chi ha una determinata costituzione e per poter avere il thigh gap dovrebbe fare salti mortali. Cadere nell’anoressia non sarebbe proprio il caso.

Invece, con una semplice procedura estetica, si può correggere il difetto fisico. Chi si sottopone all’operazione, si dichiara quasi sempre soddisfatto del risultato ottenuto.

Thigh gap: come funziona

Per chi non lo sapesse, il thigh gap è noto anche come criolipolisi.

La procedura si basa semplicemente sull’eliminazione del tessuto adiposo situato tra le cosce. Così facendo, si riesce a creare il famoso spazio.

Tuttavia, prima di prendere parte a tale intervento, c’è bisogno di risultare idonei.

Infatti, pur trattandosi di un’operazione poco invasiva, richiede alcuni requisiti. Ad esempio, oltre a godere di una buona salute, sarà necessario risultare stabili mentalmente.

Ovviamente, non si sta parlando di test psicologici approfonditi. Quasi sempre il medico effettua una serie di domande all’individuo, così da capire che ne sia realmente convinto. Non si deve ricorrere alla chirurgia estetica per una voglia temporanea ma bisogna volerla davvero: tornare indietro non è semplice.

Ma come avviene la procedura di thigh gap?

Come vi abbiamo detto in precedenza, si basa sull’asportazione del tessuto adiposo, in maniera fisiologica. Solitamente, l’intervento si svolge senza anestesia. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessaria.

Post intervento e controindicazioni

La fase post operatoria del thigh gap non richiede chissà quali raccomandazioni, poiché non invasiva.

Infatti, nel giro di qualche giorno si potrà tornare alla vita quotidiana. Allo stesso tempo però, onde evitare complicanze è bene restare a riposo per le 48 ore successive all’intervento.

Di conseguenza, si consiglia di non effettuare grandi sforzi, evitare le scale e non prendere farmaci senza reale necessità.

Riguardo le controindicazioni, ci teniamo a ribadire che non c’è nulla da temere. E’ davvero raro che possano presentarsi piccole infezioni. Ma se ciò dovesse accadere, vi basterà rivolgervi al medico di fiducia.

Thigh gap quanto costa

A questo punto ci si chiede: quali sono i costi per un intervento di thigh gap?

In realtà, i prezzi cambiano a seconda di alcune variabili, ad esempio la condizione fisica o la clinica di riferimento. Tuttavia, le cifre si aggirano intorno alle 700900 euro. Per maggiori informazioni, date un’occhiata sul web.

Alcune raccomandazioni

Nel caso in cui l’intervento dovesse intimorirvi, potete sempre puntare sui metodi naturali.

Come vi abbiamo già detto in precedenza, sia il cibo che l’attività fisica possono portare significativi cambiamenti al nostro corpo.

Pertanto, vi consigliamo di prediligere il consumo di frutta, verdura e alimenti ricchi di proprietà benefiche. Allo stesso tempo, è bene idratarsi con una certa costanza, raggiungendo almeno i 2 litri d’acqua giornalieri. Infatti, una delle ragioni principali delle cosce gonfie è proprio la ritenzione idrica.

Di conseguenza, evitate tutti quegli alimenti poco salutari. Riducete le quantità di sale (ne gioverà tutto l’organismo), zucchero e condimenti vari.

Riguardo l’attività fisica invece, cercate di camminare almeno 20 minuti al giorno. Abbandonando lo stile di vita sedentario, le vostre gambe risulteranno decisamente più toniche. Provare per credere!

Infine, per completare il quadro, potreste pensare di effettuare alcune sedute di drenaggi e massaggi. I trattamenti costano un po’, ma a lungo andare contribuiscono notevolmente nella formazione di thigh gap.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.