Dormire rende belli e intelligenti

I genitori sono sempre preoccupati per la salute dei figli e li rimproverano sempre di dormire poco.

Effettivamente i giovani hanno bisogno di molto riposo per riattivare il cervello e le energie, quindi non è sbagliato concedersi qualche ora di riposo in più.

A giovarne è soprattutto la pelle: dormire permette ai tessuti di rilassarsi e ossigenarsi a riposo. Questo rende particolarmente brillante e in salute, la pelle degli adolescenti che dormono un numero sufficiente di ore.

Se si vuole aiutare il naturale riposo a rendere ancora più elastica e in salute la pelle del viso, è utile spalmare una crema idratante ogni sera, prima di mettersi a letto: si evita di svegliarsi con la pelle troppo secca.

Attenzione alla pelle grassa, in questo caso meglio utilizzare una crema notte specifica e non molto densa, potrebbe aumentare il problema.

Oltre che alla pelle, pare che una buona dormita sia efficace anche per i risultati scolastici: secondo uno studio dell’ università americana Brigham Young, dormire 9 ore a notte aiuta i giovani ad essere svegli e produttivi a scuola.

Dalle 7 ore in poi, infatti, il cervello si riposa e si ricarica. Dormire meno è assolutamente controproducente

.

Secondo gli studi condotti dal personale dell’università,  per i minori di 10 anni la quantità ottimale di sonno è di 9-9

 

,5 ore per notte; sopra i 12 bisognerebbe dormire 8-8,5 ore per notte; mentre sopra i 16 scende a 7 ore.

Non rimane che affidarsi a metodi tradizionali, come camomilla, melatonina e valeriana, se abbiamo problemi di sonno e i nostri risultati a scuola ne risentono!

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.