La cura del sorriso: il problema della piorrea

Niente ci fa, o farebbe più, di un sorriso bianchissimo e perfetto e di solito ci lasciamo andare a qualche grossa spesa o siamo disposti a provare rimedi vari a volte anche che producono risultati tutt’altro che positivi. I nemici del sorriso li conosciamo tutti: zuccheri, acidi, gomme (qualcuno dice di si qualcuno di no) ma ve ne sono altri a cui spesso non diamo tanta rilevanza ma che sono dei veri e propri disturbi che possono costarci caro se non curati. Uno di questi è la piorrea.

Guardandovi allo specchio notate le gengive gonfie e che se stimolate sanguinano?

Può essere un sintomo iniziale, difatti sono inizialmente le gengive sanguinano se stimolate successivamente sanguinano anche da sole.

Perché succede questo?

E’ dovuto all’eccessivo deposito di placca batterica che si deposita intorno al dente e si insinua nella tasca gengivale deteriorando il tessuto all’interno trasformandosi in tartaro causando anche problemi come l’alitosi, questo può portare alla perdita proprio del dente.

Quali sono le cause?

Generalmente una cattiva igiene orale, o anche eccessivo consumo di alcol e da tabagismo ma può avere anche cause genetiche ereditarie.

Come si cura?

Rivolgendosi ad un parodontologo che individui che tipo di batteri affliggono le gengive per poter avere un’idea di come curarla.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.