Liposuzione ventre come quella di Nina Moric

Con il termine liposuzione si fa riferimento ad una procedura chirurgica che ha come scopo quello di rimodellare il corpo, eliminando alcuni accumuli di grasso localizzati.

Numerose persone decidono di sottoporsi ad un intervento di liposuzione, in quanto non hanno un buon rapporto con il proprio fisico.

Come potrete ben intuire, non esiste soltanto un tipo di liposuzione. Infatti si può effettuare al seno, alle braccia, ai polpacci, ai glutei, alle cosce, ai fianchi, alla schiena, all’addome e al ventre.

Oggi vogliamo parlarvi proprio della liposuzione al ventre, in quanto molto quotata da alcuni vip, come ad esempio Nina Moric. La donna infatti, sembrerebbe essersi sottoposta a tale procedura di chirurgia estetica, anche se continua a negare tutto. Ma di questo, ve ne parleremo successivamente.

Liposuzione ventre

Fase pre intervento

Per prima cosa, è bene specificare che non tutti possono ricorrere alla liposuzione, in quanto è necessario prima verificare una serie di fattori.

Di conseguenza, il paziente deve sottoporsi a degli esami clinici, volti a constatare lo stato di salute e il tipo di pelle che possiede, in termini di elasticità e di adipe.

Inoltre, egli andrà incontro a dei colloqui pre intervento, legati alla sfera psicologica, per far sì che si possano scoprire tutte le motivazioni che lo stanno portando a tale procedura.

E’ importante che egli sia perfettamente sicuro e deciso nell’effettuare un simile cambiamento, proprio perché non si potrà tornare indietro e non ci sarà modo di pentirsi.

Come funziona

Innanzitutto, prima di andare ad operare, il chirurgo segna con un pennarello delle linee e dei cerchi sulla zona del ventre, così da poter effettuare la procedura in maniera mirata, in modo da non sbagliarsi nel momento in cui dovrà effettuare l’aspirazione del tessuto adiposo.

Successivamente, egli somministra al paziente un anestetico locale, la quale andrà ad addormentare la zona da operare, così da non fargli percepire alcun tipo di dolore.

A questo punto, si passa al momento vero e proprio della liposuzione, il quale consiste in un’iniezione sul ventre, attraverso una soluzione fisiologica in grado di minimizzare le fuoriuscite di sangue.

 Dopodiché, il chirurgo procede con altre iniezioni (il numero varia a seconda del paziente in questione), tramite una cannula sottile. Attraverso queste tecniche, si va ad aspirare il tessuto adiposo in eccesso.

La liposuzione al ventre, se fatta presso una struttura competente, non dovrebbe destare alcun tipo di preoccupazione. Tra l’altro, solitamente nel momento dell’operazione, sono presenti anche altri medici esperti nel settore, che hanno il compito di monitorare la situazione (ad esempio, controllare la frequenza cardiaca, le perdite di sangue, la fuoriuscita di liquidi e via dicendo).

Dal punto di vista della durata, non esiste un tempo universale, in quanto varia a seconda del caso specifico. Tuttavia, in media si parla di 3 ore di intervento, calcolando anche il fatto che il paziente, dovrà riprendersi dopo l’anestesia.

Al termine della liposuzione, il chirurgo applica dei punti di sutura. Ovviamente, onde evitare possibili infezioni, il ventre sarà bendato.

Fase post intervento

Trattandosi di anestesia locale, possiamo ben intuire che l’intervento di liposuzione ventre è un dayhospital, salvo casi eccezionali (nel caso in cui dovessero presentarsi delle complicanze.

Una volta rientrato a casa, il paziente dovrà praticare nei giorni successivi alcune medicazioni. Nel caso non ne fosse in grado, è preferibile affidarsi ad un infermiere o comunque ad una figura esperta nel settore.

In circa due settimane, si potrà tornare alla solita routine. Se nei primi tempi si dovessero notare alcune cicatrici, è del tutto normale, diminuiranno nel corso del tempo.

Raccomandazioni

Tuttavia, durante la prima settimana post intervento, il medico indicherà alcune regole comportamentali alle quali il paziente dovrà attenersi per poter condurre una buona convalescenza, per non andare incontro a delle complicanze.

A tal proposito, di solito si consiglia di:

  • Rimanere in uno stato di riposo, evitando qualsiasi sforzo fisico eccessivo. Allo stesso tempo, si abolisce anche lo sport, in quanto potrebbe portare ad una riapertura delle cicatrici.
  • Muoversi con cautela. Allo stesso tempo, non si chiede al paziente di restare a letto per un mese intero. Per tale motivo, sarà concesso del movimento (per esempio passeggiare per una mezz’oretta al giorno).
  • Se possibile, evitare di fare le scale. Questo perché si andrebbe a forzare la zona del ventre, non contribuendo in alcun modo alla fase di cicatrizzazione.
  • Non guidare, in quanto il corpo non può stare per molto tempo seduto
  • Seguire una corretta alimentazione, evitando gli zuccheri e i cibi grassi
  • Abolire gli alcolici, specialmente se state seguendo una cura farmacologica. Le medicine, abbinate all’alcol potrebbero generare una serie di effetti collaterali.

Liposuzione ventre Nina Moric

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, una delle vip che sembrerebbe essersi sottoposta ad una liposuzione al ventre è Nina Moric.

Tuttavia, l’ex modella croata ha negato, associando tali modifiche ad alcune violenze subite dal suo ex fidanzato Luigi Favoloso. Quest’ultimo si è difeso a spada tratta ai microfoni di “Live: non è la D’Urso”, dichiarando:

“Questa foto che state vedendo è un intervento di mini liposuzione che Nina ha fatto. Nessuno ha chiamato un dottore per far periziare questa foto, l’ho fatto fare a sei dottori e tutti mi hanno detto la stessa cosa.

Questo è il giornalismo in Italia, Barbara tu ne hai tanto di dottori avresti potuto mostrarla. Chiama chi vuoi, chiama un dottore, tutte le foto che Nina ha mandato sono interventi di chirurgia estetica: a partire dagli occhi”.

Ma Nina Moric, non è rimasta indifferente a tutte queste insinuazioni e si sente molto ferita. Così, ha voluto replicare:

“Io sono sicura che questa persona abbia calcolato tutto, ha sempre avuto un piano B. Io sono certa che lui abbia una mente diabolica, mi fa davvero paura. Anche la madre ha iniziato ad accusarmi. Perché nella denuncia si parla soltanto di me?

Mi ha fatto del male e io mi sento umiliata, davanti a tutta Italia. E’ davvero un’ingiustizia. Non gli auguro di passare cose brutte, che non si augurano a nessuno. Ma devono stare lontani da me e mio figlio. Non l’ho mai denunciato, ma stavolta lo farò”.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.