Abbronzatura duratura nel tempo : consigli e protezione

I consigli giusti per proteggersi in maniera specifica senza rinunciare al piacere del sole sulla pelle.
Conoscere la propria pelle serve a proteggerla e a valorizzarla, anche quando si prende il sole; e attraverso un’esposizione “responsabile” si può raggiungere con un po’ di pazienza l’obiettivo di un’abbronzatura intensa e duratura.
Relativamente al tema abbronzatura ci sono alcuni “miti da sfatare”. Vediamoli attraverso un piccolo percorso “vero- falso”. Ma prima … parliamo di fototipi:
Com’è il tuo fototipo?

Poiché i primi giorni di esposizione sono fondamentali per non compromettere le vacanze e l’abbronzatura, meglio conoscere la propria pelle, per evitare scottature e eritemi.

Se hai i capelli biondi o rossi e gli occhi chiari avrai una carnagione chiarissima che appartiene al fototipo più basso 1 o 2.  Il consiglio è utilizzare una crema a fattore protettivo totale almeno per i primi giorni, solo successivamente e progressivamente puoi passare ad una protezione più bassa (30/25)

La tua carnagione non è chiarissima e hai occhi e capelli castani? Il tuo fototipo è 3 quello intermedio, che corrisponde al fattore protettivo 20 (poi si può passare gradualmente a una protezione più bassa 15-10).

Per tutti i coloriti più scuri e mediterranei anche se non rischiano scottature il consiglio è comunque quello di proteggersi con fattori tra il 15 e il 10 per evitare le conseguenze degli effetti più dannosi dei raggi ultravioletti, come l’invecchiamento precoce della pelle.

E ora… Vero o falso?

Prendere il sole è sempre e comunque salutare. Vero e Falso.

fonte desiderimagazine

Vai alla spiegazione!


No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.