Scottature, tutti gli errori da evitare

scottatureOra che si avvicina l’estate tutti sono alla ricerca del colore perfetto, ma troppo spesso il rischio è quello di andare incontro a pericolose scottature che oltre a non lasciare dietro di sé l’effetto desiderato rischiano pure di causare danni duraturi o peggio permanenti alla nostra pelle.

Ovviamente il rimedio più comunque sta nelle creme solari, da utilizzare a seconda della gradazione. Ma troppo spesso per trascuratezza o semplicemente perché la testa è presa da altro, l’applicazione non avviene come dovrebbe: dopo la prima volta in cui viene spalmata, si dovrebbe proseguire anche successivamente e invece erroneamente si pensa che una volta protetti all’inizio si sia a posto per sempre. Bisogno invece tenere a mente che l’azione protettiva ha una durata limitata e se siamo al mare e facciamo il bagno l’effetto viene cancellato.

Altra causa che può sembrare banale ma è comunissima rimane quella della copertura solo parziale del corpo. Capita infatti che la crema venga spalmata solo su certe parti, ritenute magari più a rischio, trascurandone altre. E così avremo pelle perfetta dove è finita la crema e scottata dove invece ci siamo dimenticati di metterla, creando un effetto davvero antiestetico.

E ancora, c’è chi pensando di essere immune dalle scottature quando sceglie una crema punta su un livello di protezione basso o comunque non adeguato alla propria pelle. Invece è sempre meglio avere un colorito più pallido ma non rischiare. Infine bisogna ricordarsi di non mettersi sotto i raggi solari nelle ore più calde, ossia tra le 11 e le 16 del pomeriggio a meno che non si abbia una pelle veramente resistente.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.