Le proprietà del betacarotene

Ne abbiamo tanto sentito parlare e ne sentiamo parlare tutte le estati soprattutto per le sue proprietà abbronzati: è il betacarotene.

In questo articolo di oggi affrontiamo per bene l’argomento per rispondere a quante più domande possibili e per svelarne i segreti.

 

Iniziamo col dire che il beta-carotene altro non è che il componente principale della colorazione di frutta e verdura come: albicocche, i cachi, i meloni, le pesche, le arance e verdure come le carote, i pomodori, la zucca gialla, i peperoni rossi ma anche verdure a foglia verde come gli spinaci, i broccoli, le rape e la cicoria.

Vi sarà capitato di sentire alla tv o di leggere nelle riviste che specie d’estate (ma anche durante tutto l’anno) è molto importante mangiare tanta frutta arancione e gialla.

Diciamocelo, il motivo principale per cui molti di noi lo fanno è per aiutare la nostra pelle ad assumere un bel colorito bronzeo ma in realtà il beta-carotene una volta arrivato nel nostro organismo si trasforma in preziosa vitamina A che è importante sia per la pelle ma anche per gli occhi ad esempio.

 

Sì dicevamo prima che è necessaria per la pelle in quanto limita  la sensibilità al sole (maATTENZIONE non è un filtro solare e non scherma dai raggi UVA), è fondamentale per chi manifesta i segni di una malattia chiamata protoporfiria eritropoietina ossia un disturbo che comporta la comparsa di macchie pruriginose, bruciore e rigonfiamenti della pelle anche con poca esposizione solare.

Oppure anche per il trattamento di malattie come Sclerodermia che si manifesta con ispessimento della pelle che assume un aspetto duro e screpolato ecco queste persone hanno una carenza di beta-carotene per cui devono assumere alimenti ed integratori che ne contengono.

 

Secondo recenti studi pare che il beta-carotene possa anche prevenire malattie come il cancro se assunto regolarmente sotto forma di alimenti per le sue proprietà antiossidanti. Ma non esprimiamo nessun parere su questo delicato argomento.

Tuttavia se siete fumatori incalliti è bene per voi che non ne assumiate troppo perché il fumo di sigaretta aumenta la scissione asimmetrica del betacarotene, diminuendo il livello di acido retinoico in modo significativo. Questo può portare a un livello superiore di proliferazione cellulare nei fumatori e, di conseguenza, una maggiore probabilità di cancro ai polmoni.

 

A parte questo non ha grandi effetti indesiderati, al massimo la pelle può diventarvi un po’ troppo color arancio o giallastra sulle palme dei mani e piedi allora significa che avete ecceduto, scompare naturalmente dopo pochi giorni.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.