Tisana antistress: procedimento, proprietà delle migliori erbe

Qual è la migliore tisana antistress?

Ne esistono tante, tutte efficaci, a base di erbe note e meno note: la migliore risulterà quella che andrà ad agire in maniera mirata su particolari condizioni e sintomi che restano una questione soggettiva, dal mal di testa all’ansia, dall’insonnia alla stipsi, dalla diarrea alla tosse nervosa ed alla tachicardia.

Il nostro consiglio numero uno, indipendentemente da quale erba sceglierete, è di rivolgervi ad un’erboristeria piuttosto che cercarla in un supermercato perché, sicuramente, la tisana in erboristeria contiene più principi attivi, quindi risulterà più efficace contro lo stress.

 

Cassifica delle erbe migliori per la tisana antistress ideale

In vetta alla classifica troviamo la passiflora, ottima per preparare una tisana antistress efficace ma, attenzione, non va assunta in grandi quantità e per lunghi periodi.

La lavanda è indicata per l’emicrania da ansia, il biancospino per i casi di palpitazioni o tachicardia.

La proprietà rilassante della camomilla la conosciamo tutti, ma gli effetti variano da persona a persona (da molto rilassante a inefficace).

Tiglio e valeriana sono particolarmente indicate per chi soffre di disturbi del sonno (da incubi ad insonnia) a causa di forte agitazione, mentre la melissa è consigliabile a chi soffre di disturbi alla pancia ed allo stomaco.

Come la passiflora, la verbena è ottima come rilassante ma non bisogna abusarne.

La malva è raccomandata quando lo stress si manifesta con una persistente tosse nervosa o stipsi.

Concludiamo la classifica con l’escolzia, un rilassante da assumere per brevi periodi in quanto può dare assuefazione.

 

Tisana antistress alla passiflora e lavanda

Questo tipo di tisana antistress agisce sul sistema nervoso: assunta in particolare la sera, ha la virtù di conciliare il sonno.

L’infuso di passiflora e lavanda resta una delle più note ed usate tisane rilassanti e si prepara in 10 minuti.

Su 100 gr di tisana antistress a base di lavanda e passiflora considerate 30 gr di lavanda, 30 gr di passiflora, 20 gr di quercia e 20 gr di menta.

Portate ad ebollizione un pentolino d’acqua, spegnete la fiamma ed aggiungete un cucchiaio della miscela di erbe preparata lasciandola in infusione per almeno 5-6 minuti. Filtrate la tisana in una tazza e bevetela calda.

Potrete bere questa tisana la sera, prima di addormentarvi, oppure 2-3 tazze nel corso della giornata.

Se volete prepararne un litro, usate 15 gr della miscela di erbe da aggiungere in un litro di acqua.

 

Tisana antistress alla camomilla, malva, melissa, tiglio e biancospino

Con queste 5 potenti erbe potrete preparare una tisana antistress ad effetto rilassante assicurato.

Create una miscela dividendo in parti uguali camomilla, malva, melissa, tiglio e biancospino. Riempite due cucchiaini con questa miscela da aggiungere nell’acqua bollente. Lasciate in infusione per qualche minuto dopodiché filtrate in una tazza e bevete la tisana antistress calda o tiepida addolcendola con un po’ di sano miele.

Potete usare anche solo 2 di questi ingredienti, la camomilla e il tiglio, per distendere i nervi tesi: basta aggiungere 5 gr di fiori di camomilla secchi e 5 gr di fiori di tiglio secchi in 100 ml di acqua bollente lasciando in infusione per 5 minuti.

 

Tisana antistress al basilico

Quante di voi conoscono l’effetto tonificante del basilico sul sistema nervoso? Di solito, si pensa al gusto speciale del basilico fresco da aggiungere volentieri sul pomodoro per condire la pasta o sulla pizza ma il basilico è anche un grande alleato del sistema nervoso.

Potete aggiungere 5 gr di foglie di basilico fresco in 250 gr di acqua bollente lasciando in infusione per 5 minuti. Si consiglia di bere la tisana antistress al basilico dopo i pasti principali.

 

Tisana antistress all’ortica, gramigna, malva, verbena e finocchio

Passiamo ad un’altra miscela di erbe importanti per procedere con la preparazione di una tisana antistress portentosa.

Preparate 25 gr di ortica, 10 gr di gramigna, 10 gr di verbena, 25 gr di malva (foglie e fiori) e 30 gr di finocchio. Sminuzzate il tutto per creare una miscela omogenea da aggiungere in un pentolino, dopo aver portato l’acqua in ebollizione ed aver spento la fiamma. Lasciare posare per 5 minuti, filtrate in una tazza e bevete la tisana calda ma non troppo.

 

Come potenziare l’effetto della tisana antistress

Per rendere più efficace la tisana antistress sul sistema nervoso, non c’è niente di meglio che evitare l’assunzione di bevande eccitanti come la caffeina o la teina (soprattutto il tè nero) o riducendola al minimo, specie la sera.

E’ fondamentale anche rispettare le proporzioni delle erbe da usare nelle varie miscele: cambiando queste proporzioni si potrebbe rischiare di preparare una tisana inefficace.

 

Controindicazioni della tisana antistress

Pur essendo un toccasana per affrontare particolari periodo di nervosismo, agitazione e stanchezza, la tisana antistress viene sconsigliata quando si assumono farmaci contro l’ansia (con cui potrebbe interagire). Oltretutto, è preferibile chiedere il parere del medico se si soffre di patologie croniche.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.