Tagli di capelli diversi in base al viso

Un look impeccabile comincia dai capelli; esaltano la bellezza e la personalità e danno un tocco glamour al proprio stile. Ma come si fa a scegliere il taglio più adatto a noi? Se, a differenza delle star, non avete a vostra disposizione un hair styler personale potete cominciare col tenere a mente alcune semplici regole.

Per prima cosa bisogna partire dalla forma del viso: ovale, squadrato, allungato ogni forma necessita di uno specifico taglio che valorizzi lineamenti e minimizzi le piccole irregolarità. In secondo luogo bisogna capire se il taglio che abbiamo scelto si adatta alla qualità dei nostri capelli e se è in linea con lo stile che si ha o che si vuole avere.

Se non si tiene conto di questi aspetti si rischia di dover fare i conti con un’acconciatura che evidenzia i nostri punti deboli.

Nel caso di un viso tondo, morbido nei contorni e privo di spigoli, l’obbiettivo è quello di trovare un taglio che sfini e allunghi il viso.

E’ preferibile una lunghezza medio corta (massimo sopra le spalle), i capelli lunghi possono infatti appesantire ancora di più il viso, e un taglio scalato che mette in risalto e da volume alla parte alta della testa rendendo il viso più armonioso.

Va categoricamente evitata la frangia dritta e la riga centrale, meglio optare per una frangia irregolare e una riga laterale. Se invece avete un viso allungato il taglio di capelli diventa fondamentale affinchè la testa non sembri sproporzionata rispetto al resto del corpo. Solitamente chi ha un viso del genere ha anche tratti marcati e una fronte alta e larga: bisogna quindi rendere meno pronunciata sia la lunghezza che la larghezza del viso.

Evitate i capelli lunghi e lisci, meglio medio corti e mossi, e preferite tagli scalati e movimentati. L’ideale sono onde e ricci abbinati a pettinature vaporose e spettinate. A differenza del viso ovale in questo caso la frangia può diventare un mezzo importante per diminuire lo spazio della fronte e accorciare il viso, ma dev’essere però irregolare e leggera. Inoltre per addolcire i tratti è preferibile optare per colori chiari, magari con dei colpi di sole.

Nel caso di tratti del viso particolarmente spigolosi e marcati si può decidere di metterli in risalto o di minimizzarli e addolcirli. Un viso quadrato infatti col taglio sbagliato può apparire eccessivamente pesante e poco armonioso. Esso solitamente è caratterizzato da fronte ampia, una mascella larga e un mento squadrato e può sembrare dai tratti troppo pesanti.

L’obbiettivo è quello di sfinare il viso soprattutto nella zona delle mascella. Anche in questo caso la lunghezza ideale è medio corta e vanno evitate capigliature troppo lunghe e lisce ma anche tagli a caschetto in quanto metterebbero ancor di più in risalto i tratti. Il taglio di capelli ideale è irregolare e scalato, più voluminoso sulla parte alta della testa e più sottile invece al’altezza della mascella. I capelli ricci o mossi possono ammorbidire le linee del viso, mentre i lisci dovrebbero sempre accompagnarsi ad un taglio divertente e sfilzato.

Nel caso di un viso triangolare, abbastanza irregolare, la scelta del taglio così come del trucco diventa fondamentale per rendere il viso più armonico. Nel caso di una fronte ampia e alta con zigomi pronunciati e mento stretto, la lunghezza ideale è il caschetto o comunque un taglio che incornici il volto. Meglio capelli lisci all’attaccatura e ricci dagli zigomi in giù.

La frangia, utile per smorzare l’ampiezza della fronte, è meglio se leggera e vaporosa. Se invece la fronte è stretta e gli zigomi e il mento sono molto pronunciati bisogna scegliere un taglio che evidenzi la fronte. Sì a onde e ricci e a tagli scalati che danno più volume al volto. Le donne dal viso ovale sono sicuramente le più fortunate in quanto possono sbizzarrirsi più delle altre e dare libero sfogo alla loro fantasia osando diversi look.

Le caratteristiche di questo tipo di viso, regolarità e proporzionalità, lo rendono adatto ad un gran numero di tagli ed acconciature. Non ci sono particolari consigli per ciò che riguarda il taglio, bisogna solo valutare la natura dei propri capelli (lisci, sottili, ricci…) ed il tempo che decidiamo di impiegare per la piega. Inoltre se non si hanno anche i lineamenti adatti, occhi grandi, naso medio-piccolo, è meglio evitare tagli troppo corti o troppo lunghi che rischierebbero di rompere l’armonia del viso. Se invece hai il mento aguzzo e gli zigomi più ampi della mascella, (viso a cuore) la pettinatura ideale per il tuo viso è mossa e molto voluminosa ai lati e sulla sommità della testa. In questo modo, infatti, fronte e guance vengono messe in risalto armonizzando i lineamenti. Se il viso è a diamante, ovvero un mix tra cuore e squadrato, la scelta migliore sono i tagli corti e sfilati, acconciature mosse e frangie o ciuffi portati lateralmente.

Prima di scegliere un taglio è meglio tenere in considerazione il proprio stile ma soprattutto le proprie caratteristiche fisiche e la natura dei capelli poichè le scelte fatte sui capelli ci condizionano per un periodo di tempo relativamente lungo. Quindi, piuttosto che farsi travolgere dalla moda del momento, è meglio scegliere il proprio taglio di capelli in maniera razionale e con buon senso.

1 Comment
  1. I tagli però troppo scalati sono impegnativi… Mai farsi scalare o sfilare i capelli con lo sfilzino o rasoio… Il capello si rovina e tende ad indebolirsi… Forbice a vita!!! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published.