Filler per ridefinire l’ovale del viso

Tantissime donne si sentono insoddisfatte del proprio viso.

Stando ad una serie di sondaggi, una delle modifiche che vorrebbero apportare è quella di ridefinire l’ovale. Con tale termine, si fa riferimento alla vera e propria forma della faccia.

Avere un viso armonioso, ci consente di mascherare numerosi difetti. Di conseguenza, chi ha gli zigomi o la mascella molto pronunciati, oppure il viso “quadrato”, preferirebbe correggerli.

Nell’ultimo periodo, una delle soluzioni più in voga per ridefinire l’ovale è certamente il filler.

Filler contro inestetismi

Come molti di voi già sanno, i filler sono delle sostanze che si iniettano nella pelle (e quindi nel tessuto sottocutaneo).

Il loro scopo è quello di correggere alcuni inestetismi cutanei, donando volume e armonia.

Essi differiscono dai comuni botulini, in quanto meno invasivi.

Pertanto, sono delle semplici procedure estetiche, le quali non chiedono un intervento vero e proprio ma delle piccole incisioni.

Nel caso dell’ovale viso, il filler ha l’obiettivo di ridefinire la zona. Inoltre, grazie al materiale contenuto (spesso acido ialuronico) si ottiene un vero e proprio ringiovanimento del viso.

Specialmente nelle pelli più mature, questo trattamento estetico riesce a rendere la cute più elastica ed allo stesso tempo liscia e levigata.

Come ridefinire l’ovale

A questo punto ci si chiede: in che modo si può correggere la forma del viso?

Il filler per ridefinire l’ovale agisce in pochi step.

Innanzitutto, il paziente dovrà recarsi al centro estetico specializzato e spiegare nel dettaglio le modifiche da apportare.

Una volta stabilita la forma del volto, il professionista procederà con delle piccole iniezioni.

In questo caso, si parla spesso di idrossiapatite di calcio, ossia un sale minerale già presente nel nostro organismo. Di conseguenza, la quantità extra inserita con il filler verrà assorbita e si avranno i seguenti risultati:

  • Vuoti della pelle colmati
  • Stimolazione del collagene
  • Effetto volumizzante
  • Pelle visibilmente più giovane
  • Viso armonioso

Filler quanto dura

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, il filler non è affatto una procedura chirurgica.

Pertanto, le piccole iniezioni non hanno un effetto permanente sul volto ma tendono a scomparire nel corso del tempo.

Mediamente, i filler a base di acido ialuronico o di idrossiapatite di calcio, tendono a restare invariati per circa 6-8 mesi (talvolta anche di più).

Da ciò possiamo ben dedurre che una volta trascorso il tempo sopra citato, bisognerà rivolgersi nuovamente al centro estetico di riferimento per poter procedere con delle nuove iniezioni.

Filler controindicazioni

Il filler per ridefinire l’ovale risulta essere una procedura abbastanza sicura.

Tuttavia, non si escludono possibili e rare complicanze, dovute ad esempio a delle allergie.

Allo stesso tempo, ci sono delle controindicazioni a cui prestare attenzione.

In primis, è preferibile evitare di sottoporsi a un simile trattamento se si dovesse essere incinte o in fase di allattamento.

Oppure, è preferibile rimandare nel caso in cui si stesse seguendo una terapia farmacologica particolare o evitare in concomitanza con alcune patologie.

Make up per ridefinire l’ovale

In alternativa al filler, un altro metodo interessante per ridefinire l’ovale, è il make up.

Ovviamente, i risultati non avranno la stessa efficacia. Però, è possibile modellare il viso attraverso un gioco di luci e ombre, dato dal contouring.

Questo termine fa riferimento ad una tecnica basata sul mix di fard, fondotinta e correttore. Basta seguire qualche tutorial (ad esempio su YouTube) e otterrete un perfezionamento dell’ovale ma anche:

  • La copertura delle macchie sul viso
  • La riduzione di rughe e borse
  • Il camuffamento di buchi
  • La creazione di un’armonia facciale

E così via…

Ovviamente, questa strategia funziona nel momento in cui non si dovesse stravolgere totalmente la forma del viso.

In caso contrario, il filler per ridefinire l’ovale risulta essere la soluzione migliore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.