Home Trattamento capelli Cheratina: il trattamento consigliato per capelli lisci e ricci

Cheratina: il trattamento consigliato per capelli lisci e ricci

103
0

Maschere, shampoo e trattamenti vari alla cheratina sia per capelli lisci sia per quelli ricci hanno registrato, negli ultimi tempi, un vero e proprio boom.

Oltre a spiegarvi che cos’è la cheratina e come agisce, vi spiegheremo come riconoscere quella pura e come scoprire la presenza dannosa di formaldeide.

 

Cheratina: che cos’è

La cheratina è una proteina filamentosa presente nei residui di amminoacidi di cisteina, ricca di zolfo. Rigenera e rivitalizza chiome aride, sfibrate e fragili perché è una componente naturale dei nostri capelli (e delle unghie) che contribuisce a renderli elastici e forti.

Nutre, idrata per l’intera lunghezza del capello, assicura il livello ideale di impermeabilità, protegge dai danni di agenti esterni, li rinforza e li rende lucidi.

 

Cheratina ristrutturante o lisciante?

Questo è il problema.

Il trattamento alla cheratina rivitalizzante e ristrutturante non porta conseguenze alla chioma mentre quello lisciante è da evitare.

Il trattamento per capelli ricci deve puntare esclusivamente a rivitalizzare e dare vigore ai capelli, lucentezza e nuova vita a chiome fragili e spente, ristabilire la salute del capello eliminando l’effetto anticrespo. Non deve assolutamente contenere sostanze chimiche dannose.

Attenzione a quei prodotti associabili al primo trattamento alla cheratina risalente al lissage brasiliano che contengono una miscela di cheratina e formaldeide.

 

Dite no alla formaldeide

I trattamenti liscianti alla cheratina contengono formaldeide. La formaldeide prolunga l’effetto, senza dubbio, perché è in grado di saldare le molecole del capello, ma è una sostanza chimica più che dannosa.

E’ un composto chimico carcinogeno che, a lungo andare, può causare tumori maligni (leucemie, soprattutto). E’ altamente irritante ed allergizzante.

Per legge, in ambito cosmetico, l’uso di formaldeide è permesso solo in quantità minime: in realtà, nei prodotti creati per il trattamento alla cheratina per capelli lisci, le concentrazioni di formaldeide sono 30-40 volte superiori a quelle consentite dalla legge (e dal buon senso) e non viene neanche specificato sull’etichetta.

Ha un odore pungente, può causare all’inizio prurito agli occhi ed al naso, dermatite al cuoio capelluto, forfora, irritazione, caduta dei capelli.

I prodotti liscianti contenenti formaldeide sono stati vietati da oltre 7 anni in Italia, sono stati dichiarati illegali anche in altri Paesi (USA, Brasile, Regno Unito).

Raccomandiamo di distinguere nettamente il trattamento lisciante da quello ristrutturante alla cheratina pura. Quest’ultimo dura mezz’ora circa: è l’unico da considerare, l’unico che saprà dare nuova vita ai vostri capelli senza correre alcun rischio.

 

Come riconoscere il trattamento alla cheratina contenente formaldeide

Quando il parrucchiere procede al trattamento lisciante, bastano pochi indizi per capire se il prodotto contiene formaldeide:

  • I capelli vengono lavati con uno shampo alcalino;
  • Si asciugano i capelli velocemente;
  • Il prodotto viene lasciato in posa per circa 20 minuti;
  • Si procede di nuovo ad un’asciugatura rapida;
  • La piastra lisciante viene passata diverse volte su ogni ciocca;
  • Si raccomanda, per i 3-4 giorni successivi al trattamento, di non lavare i capelli, non esporli all’umidità, non usare elastici o fermacapelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here