Medicina Fisiologica e Rigenerativa ad indirizzo estetico

Oggi si parla di Medicina Fisiologica e Rigenerativa ad indirizzo Estetico. In poche parole ciò significa che abbiamo a disposizione trattamenti con cui possiamo rispettare il benessere dei tessuti del nostro corpo e rigenerarli.

Medicina Rigenerativa : cos’è e come funziona


La Medicina Rigenerativa è la piú recente frontiera della Medicina e garantisce il ringiovanimento delle cellule dell’organismo.
La Medicina Fisiologica garantisce risultati estetici che non sono dovuti ad una semplice “correzione” ma piuttosto ad un insieme di reazioni che avvengono nel pieno rispetto della biologia cellulare e danno una bellezza che è conseguenza della salute degli organi e dei tessuti.
Questo nuovo approccio della Medicina Estetica dà risultati che una volta erano possibili solo con la chirurgia.
Naturalmente non demonizzo la chirurgia o i laser o le correzioni da sempre utilizzate, ma prima di tutti questi trattamenti propongo quelle soluzioni che non possono mai creare problemi o effetti collaterali.
La base di questo moderno approccio è costituita dalla possibilità di stimolare le cellule staminali che sono le progenitrici di tutte le cellule dell’organismo ed in questo modo riusciamo a far ricrescere i capelli in quanto rigeneriamo i bulbi, riusciamo a ringiovanire la pelle, i muscoli e persino il tessuto osseo.
Tra i vari trattamenti abbiamo poi anche quelli che “sciolgono” il grasso o lo rigenerano. Parlando di grasso normalmente si pensa che questo debba essere tolto ma vi sono alcuni casi in cui è invece necessario rigenerarlo, cosa una volta possibile solo con il lipofilling. Oggi con semplici “punturine” nel tessuto adiposo lo si può ricostituire senza dover procedere ad una lipoaspirazione per toglierlo da una regione corporea ed inserirlo in un’altra.

Cos’è la biorivitalizzazione


La biostimolazione o bio, così la chiameremo per brevità, consiste in una procedura medico-estetica nella quale alcune sostanze, tra cui ialuronico libero, vitamine, aminoacidi e altri principi attivi, vengono iniettati sotto pelle, nel derma superficiale o profondo, onde idratare e nutrire, apportando ciò di cui la nostra pelle può avere bisogno. Non presenta effetti collaterali, non fa quasi affatto male, è si possono riprendere subito le normali attività. L’unico rischio può essere qualche lividino mascherabile con un normale correttore.
In genere per avere risultati bisogna seguire un protocollo indicato dalle case produttrici per ogni prodotto, di solito si parla di cicli di tre, a distanza di venti giorni o un mese, per due o tre volte l’anno.
Esistono varie formulazioni, dalle più semplici alle più complesse, con prezzi e risultati proporzionati. Le più semplici sono quelle omeopatiche, con le quali vi consiglio sempre di iniziare se volete cimentarvi da sole. Ovviamente forniscono solo idratazione, vanno bene per pelli giovani, per aiutarle a mantenersi fresche e luminose. Poi ci sono bio più strutturate e più costose in flaconcini da travasare in siringa, queste hanno un costo medio e possono dare anche turgore ed elasticità alla pelle. Le bio più costose si presentano già pronte in siringa, come un filler, contengono in genere ialuronico libero e possono avere un effetto più profondo, di stimolazione e riparazione della pelle. Con una sola seduta di bio otterrete poco, bisogna farli in maniera abbastanza costante, altrimenti non servono a nulla.
Ovviamente non è un filler, non aspettatevi miracoli, è un trattamento da fare anche per prevenire. Si può fare dai 30-35 anni in avanti. Una seduta dal medico varia dalle 80 alle 150 euro, a seconda del farmaco usato e dell’onestà del medico .

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.